F1 | GP Ungheria 2024 - Commento LIVE Qualifiche

Mercedes-AMG Esports vince con il team Unicorns of Love l’edizione virtuale 2022 della 24 Ore di Spa, ultima tappa dell’Intercontinental GT Challenge Esports (IGTC Esports). Veloce Esports conquista il titolo del campionato con McLaren. La gara delle gare nel calendario di SRO Esports è giunta finalmente al termine dopo esser stata riprogrammata a causa di attacchi hacker. Lo scettro della maratona più importante nel mondo delle GT passa da Ferrari a Mercedes, la quale ha vinto anche la controparte reale in questa stagione.

SUPREMAZIA MERCEDES IN QUALIFCA: QUATTRO AMG GT3 NELLE PRIME OTTO POSIZIONI

La vettura della stella a tre punte ottiene anche la pole position con la numero #55 del Williams Esports. Come se non bastasse la supremazia in qualifica della AMG GT3 viene sottolineata dalla presenza di altre vetture gemelle nelle prime otto posizioni. Malgrado ciò, secondo le previsioni la casa di Stoccarda avrebbe dovuto soffrire durante le 24 ore di gara con l’usura delle gomme e della benzina.

Ciò che ha ribaltato la situazione è stato un fattore molto importante per la gara: la pioggia. Un meteo davvero dinamico, come spesso accade tra i boschi delle Ardenne; la pioggia ha raggiunto l’asfalto belga numerose volte durante la gara, persino nelle fasi notturne. Questo ha messo a dura prova le squadre con i loro strateghi, ma proprio l’AMG GT3 ha fatto la differenza nelle fasi di bagnato.

BAGNATO AMICO DI MERCEDES, CHE RIMONTA PER VELOCE ESPORTS!

Nelle prime ore di gara un’accesa lotta tra la BMW M4 del BS+COMPETITION e le Mercedes firmate Unicorns of Love e R8G hanno permesso al poleman Daire McCormack di prendere il largo. Malgrado ciò, prima dello scoccare della prima ora un problema tecnico al volante dell’irlandese ha fatto retrocedere la #55. Da segnalare su questa vettura la presenza di Tommaso Mosca, il quale milita nel GT World Challenge Europe con Mercedes Akkodis ASP in Silver Cup. L’italiano ha fatto esperienza durante la stagione con il Fanatec Esports GT Pro Series, ma questo tipo di palcoscenico rende le cose più complicate e con una pressione differente.

Per quanto riguarda la lotta al titolo, i leader del campionato con la #66 di Veloce Esports si devono accontentare solamente di una partenza dalla tredicesima casella, considerando anche i 20 kg di zavorra sulla 720S GT3. Lo start di James Baldwin, il quale ha corso anche nella 24 Ore di Spa nella realtà quest’anno, è stato degna del talento inglese. Il bi-campione SRO Esports della sprint series ha risalito la china nelle prime ore fino ad insidiare i primi cinque. I rivali in campionato, BS+COMPETITION, sono partiti più avanti ma serviva una vittoria con un risultato in top 5 per Veloce.

LAMBORGHINI CEDE IL PASSO, BMW CEDE UN GIRO ALL'ALBA. IL TITOLO VA IN CASA MCLAREN

La squadra di Sant’Agata Bolognese, quarta in campionato alla vigilia e matematicamente in lotta per il titolo, ha iniziato a perdere posizioni dopo alcune penalità, mentre il momento clou per l'equipaggio virtualmente vice-campione è arrivato all’alba. Un drive-through per aver ecceduto il driver stint time ha fatto perdere un giro al trio Naujoks/Kammerer/Schill nei confronti del leader. A ciò si è aggiunta anche la strategia, che da una parte ha regalato una lotta intensa agli spettatori durata quasi mezz’ora con la gemella del G2 Esports.

Un momento di apprensione è arrivato anche in casa Veloce Esports mentre occupavano la seconda posizione. Dopo aver rimesso le gomme slick Eamonn Murphy ha perso il controllo della sua McLaren in uscita box, e una Honda lo ha colpito in pieno. Il danno e una penalità per non aver tenuto i freni dopo il testacoda hanno riportato la #66 in sesta posizione. Ciononostante, tanto bastava per vincere il titolo di primi campioni IGTC Esports, poiché la #14 dell’Unicorns of Love davanti proseguiva la sua cavalcata trionfale. Schoeniger/Tauscher/Pfeffer/Gronewald portano il successo della maratona belga in casa Mercedes, mentre Baldwin/Boothby/Murphy conquistano il titolo. BS+COMPETITION si deve accontentare del secondo posto in campionato e Unicorns of Love sale sul terzo gradino del podio.

SILVER CUP: FFS RACING VINCE GARA E TITOLO

Infine la classe dedicata ai rookie, la Silver Cup, nella quale FFS Racing ha conquistato vittoria e titolo con l'Aston Martin Vantage V8 GT3. Un finale al cardiopalma che avrebbe comunque portato il titolo all'equipaggio Parker/McAuley/van Ommen/Ryan-Meenan, ma una vittoria di categoria conquistata per un solo decimo di secondo su AJA SimRacing dopo 24 ore di gara! La rimonta della #23 fino alla prima posizione di classe si è contrapposta all'uscita di scena da parte della #67 di Race Anywhere Simsport in lotta per il titolo. La prima stagione di IGTC Esports si conclude così, l'appuntamento con l'endurance virtuale del mondo GT va al 2023.

Antonio Fedele