L'Autodromo intitolato a Marco Simoncelli dove la Formula E correrà per la prima volta nel weekend. Credits: FIA Formula E
L'Autodromo intitolato a Marco Simoncelli dove la Formula E correrà per la prima volta nel weekend. Credits: FIA Formula E

A poco più di 10 giorni dal trionfo della Maserati a Tokyo, per merito di Maximilian Gunther, è l’Italia ad accogliere la Formula E per i round 6 e 7 della Season 10. Più precisamente, teatro della doppia gara di questo weekend è l’autodromo Marco Simoncelli di Misano Adriatico, che sostituisce Roma a seguito dei dubbi sulla sicurezza del circuito dell’EUR emersi lo scorso anno dopo il tremendo incidente della gara del sabato. E se siete interessati a passare un sabato in circuito, qui potete trovare tutte le informazioni su biglietti e su come raggiungere il circuito di Misano.

Dove eravamo rimasti dopo Tokyo: da Wehrlein in testa al momento magico di Rowland

Abbiamo lasciato Tokyo con il quinto vincitore diverso in cinque gare, Maximilian Gunther (Maserati MSG Racing) e con un nuovo leader del Mondiale, Pascal Wehrlein (Porsche). Per Gunther vittoria giunta al termine di un weekend nel quale ha chiuso in top-3 in tutte le sessioni e che lo proietta al quinto posto della classifica del Mondiale con 48 punti, a -15 dalla vetta. Vetta dove, appunto, troviamo Pascal Wehrlein, che ha approfittato del secondo passo falso di Nick Cassidy (solo ottavo in Giappone dopo una qualifica disastrosa) per soffiargli la prima posizione. Cassidy è seguito dal pilota più in forma del momento: Oliver Rowland. L’inglese è supportato da una Nissan in crescita ed è reduce da due pole e tre podi nelle ultime tre gare disputate. A Tokyo Rowland ha perso la vittoria a favore di Gunther nel finale, ma è chiaro come la Nissan – soprattutto sulla lunga distanza – stia rientrando nel pacchetto di mischia che vede comandare le powertrain Porsche e Jaguar. 

Tra gli altri, occhi puntati su Mitch Evans: il “re di Roma” trova storicamente nell’Italia un terreno fertile per ottenere punti pesanti, viste le sue 4 vittorie all’EUR. A Misano troverà una pista completamente diversa ma, in ottica titolo, la trasferta italiana potrebbe rappresentare un’occasione per recuperare punti pesanti sulla vetta, dalla quale è distante 24 punti.

Il layout 

Svelata a fine febbraio, la pista che la Formula E affronterà è lunga 3,382 km (900 in meno della configurazione originale del Marco Simoncelli), non comprendendo il primo settore della pista. Dopo la partenza le vetture taglieranno il circuito ripresentandosi sul rettilineo che porta verso la curva della Quercia. Il resto del layout seguirà la configurazione originale, tranne per il Curvone, ridisegnato con un’altra chicane. 

Il layout del circuito di Misano. Credits: FIA Formula E

In ottica gara, un tema importante sarà quello dei consumi, con i piloti che avranno a disposizione 38.5kWh: dato il layout, sarà fondamentale preservare energia. Possibile quindi che si assista a una gara dove nessuno vorrà stare al comando, come successo lo scorso anno a Portland. 

NXT GEN cancellata alla vigilia del debutto

Quello definito come “il primo campionato giovanile per vetture 100% elettriche al mondo”, la NXT GEN, è stata cancellata a 5 giorni dal suo debutto ufficiale previsto per il weekend di Misano. In un comunicato ufficiale, la Formula E ha spiegato come la serie non debutterà nel corso di questa stagione e ha assicurato ad apportare i necessari cambiamenti al programma di Misano per far fronte all’imprevisto.

La partecipazione della NXT GEN nel Mondiale di Formula E è stata cancellata per la stagione 10 a causa di vincoli inaspettati incontrati dalla serie. La Formula E ha già iniziato ad implementare modifiche per garantire la continuità e il successo dei prossimi eventi, a partire da un programma rivisto per il Misano EPrix per garantire il minimo disturbo ai fans ed attività ampliate che includono: sessioni di autografi in pit-lane, pit walk addizionali e attività promozionali in pista estese. La Formula E rimane impegnata a sostenere la prossima generazione di talenti attraverso il programma FIA ‘Girls on Track’ e altre iniziative impattanti per i giovani”.

Ricarica rapida: nulla da fare per Misano

Sicuramente non vedremo in azione l’Attack Charge: il regolamento infatti prevede come il suo utilizzo debba essere comunicato 21 giorni prima dell’EPrix selezionato. Così non è stato e siamo già certi che non lo vedremo nemmeno a fine mese a Montecarlo. Lavori in corso per evitare il ripetersi di problemi come quelli visti nei test prestagionali di Valencia, pesantemente condizionati dall’introduzione di una tecnologia che al momento sembra ancora sufficientemente affidabile per poter essere effettivamente implementata.

Rookies in pista venerdì

Misano sarà anche l’occasione per vedere in azione i rookies nella sessione di libere a loro dedicata in programma venerdì 12 aprile alle 14.30 (durata 30’) e denominata Free Practice 0. I team potranno schierare piloti che non sono inclusi nella entry list della Season 10 e che non hanno mai disputato una gara di Formula E in carriera. Sarà questo un primo assaggio di Formula E per i piloti, in vista anche del Rookie Test in programma a maggio a Berlino.

Gli orari

Free Practice 1 – venerdì 12/04 dalle 17.00 alle 17.30 – su Sportmediaset.it, Discovery +, sulla Formula E App e sul canale YouTube della Formula E
Free Practice 2 – sabato 13/04 dalle 8.00 alle 8.30 – su Sportmediaset.it, Discovery +, sulla Formula E App e sul canale YouTube della Formula E
Qualifiche – sabato 13/04 dalle 10.20 alle 11.43 – su Sportmediaset.it e su Discovery +
Gara – sabato 13/04 dalle 15.03-16.30 – su Italia 1 (con pregara dalle 14.25) e su Sportmediaset.it, su Eurosport 1 e Discovery + (con pregara dalle 14.30)
Free Practice 3 – domenica 14/04 dalle 8.00 alle 8.30 – su Sportmediaset.it, Discovery +, sulla Formula E App e sul canale YouTube della Formula E
Qualifiche – domenica 14/04 dalle 10.20 alle 11.43 – su Sportmediaset.it e su Discovery +
Gara – domenica 14/04 dalle 15.03-16.30 – su Italia 1 (con pregara dalle 14.30) e su Sportmediaset.it, su Eurosport 2 e Discovery + (con pregara dalle 14.30)

Mattia Fundarò

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi