James Baldwin è ancora campione SRO Esports per la seconda volta consecutiva grazie al terzo posto conquistato a Monza. Credits: GT World Challenge Europe official Twitter page
James Baldwin è ancora campione SRO Esports per la seconda volta consecutiva grazie al terzo posto conquistato a Monza. Credits: GT World Challenge Europe official Twitter page

Nella pioggia battente di Monza, James Baldwin è campione SRO Esports Sprint Series per la seconda volta consecutiva. Mai in testa al campionato in questa stagione, l’inglese aveva iniziato in salita come in occasione del primo titolo. Tuttavia, le ultime due gare sono state un incubo per i suoi rivali, riportando la corona di campione GT3 nelle mani del pilota britannico.

UN FINALE DA INCUBO PER McCORMACK

Dopo l’esperienza della 24 Ore di Spa nella realtà, non conclusa al meglio a causa di un problema al radiatore, Baldwin doveva giocare tutte le sue carte per dar fastidio al leader del campionato nella Sprint Series, Daire McCormack.

In un campionato di sole cinque gare è fondamentale raccogliere sempre punti, ma il maxi-incidente che ha coinvolto l’irlandese del Munster Rugby in Ungheria ha rimescolato le carte in tavola per un titolo che sembrava destinato a McCormack. Quest’ultimo, dopo lo zero acquisito nel round precedente poteva contare su un vantaggio di soli cinque punti sul campione in carica e sedici su Tobias Gronewald.

La pioggia battente ha accompagnato i piloti per gli ultimi 60 minuti della stagione. Le condizioni di bagnato hanno portato le Mercedes-AMG GT3 in testa, mentre il leader del campionato McCormack poteva contare solo sulla 16° posizione di partenza. Baldwin e Gronewald, invece, erano rispettivamente quarti e secondi.

MERCEDES IN PALLA SUL BAGNATO DI MONZA, PER SICLARI POLE E POI IL VUOTO

La pole position conquistata da Kevin Siclari del Team Mkers non è bastata a farlo uscire in testa al primo giro. L’italiano viene allargato sulla ghiaia e perde ben sei posizioni dalla testa. Una stagione complicata per lui, chiamato ad adattarsi alla Mercedes-AMG GT3 dopo l’esperienza della Bentley nella passata stagione con Racing Line Motorsport. La gara di Monza poteva essere un nuovo punto di partenza per la sua carriera, invece si conclude come un incubo: un contatto con Robbie Stapleford lo condanna ad un drive-through che pone fine alle sue speranze positive riguardo la corsa.

Tornando alla lotta per il titolo, anche per McCormack la gara è tutt’altro che rose e fiori. Il giovane irlandese rimane coinvolto in un incidente nel mezzo del gruppone, scivolando fino alla 30° posizione. Rimanevano quindi Baldwin e Gronewald per la corsa alla corona. Quando il pilota McLaren è stato sopravanzato da Jordan Sherratt, il titolo di campione SRO Esports 2022 stava andando matematicamente in casa Unicorns of Love, poiché Tobias Gronewald comandava la corsa. Tuttavia, dopo la fase dei pit stop, la Direzione Gara ha assegnato un drive-through al tedesco in testa per aver ecceduto troppe volte i limiti del tracciato. Questo di fatto ha consegnato il campionato nelle mani di James Baldwin, il quale si è accontentato della terza posizione. Dennis Schoeniger ha conquistato la vittoria, tallonato fino alla fine dalla Lamborghini di Sherratt, al suo miglior risultato stagionale nella serie sprint.

McCormack e Gronewald sono stati classificati appena fuori dalla zona punti, e per questo motivo la Mercedes del tedesco ha perso la terza posizione in campionato a favore di Tonizza, il quale l’aveva ceduta il round precedente. L’italiano ha terminato la gara in sesta posizione alle spalle della sorpresa di giornata, Mike Nobel sulla Honda, e Nils Naujoks con la M4 GT3 del BS+COMPETITION.

BLAJER VINCE ANCHE A MONZA, LUI IL CAMPIONE DELLA SILVER CUP

Per quanto riguarda la gara ed il campionato della Silver Cup, non ci sono grosse sorprese. Dominik Blajer festeggia il titolo con un’altra vittoria, la quarta in cinque gare. Sebbene la gara fosse iniziata in salita per il polacco del TRITON Racing, la sosta ai box è stata fondamentale per superare Marcello Bonaccorsi, anche lui tar le sorprese di giornata. Stapleford comandava la gara in Silver Cup, ma il contatto con Siclari lo ha fatto scivolare indietro. Ciononostante, l’inglese ha chiuso al terzo posto di categoria e ha mantenuto il secondo posto in campionato. Chiude terzo nella classifica piloti della classe Silver Kieran Prendergast con la Honda del Rocket Simsport.

È ancora James Baldwin dunque il nome iscritto nell’albo d’oro. L’appuntamento con la sfida al britannico nella sprint series va al 2023, ma il programma SRO Esports continua con le gare endurance dell’Intercontinental GT Challenge Esports.

Antonio Fedele

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.