BMW Nurburgring 2022. Credits: Virtual Competition Organisation
BMW Nurburgring 2022. Credits: Virtual Competition Organisation

È il Green Hell il protagonista del sesto special event del 2022 su iRacing. La 24 Ore del Nurburgring ha regalato spettacolo anche in questa edizione.

Non bastano i 25,378 chilometri e le 185 curve di uno dei tracciati più iconici al mondo, la sfida maggiore della maratona tedesca sono i doppiaggi. Infatti, ben 4 categorie corrono la 24 Ore del Nurburgring su iRacing: la classe GT3, la categoria Cup con le Porsche 992, la GT4 ed infine le TCR. Trovare uno spiraglio lungo il GP-Strecke non è complicato, ma non si può dire la stessa cosa riguardo al leggendario Nordschleife.

Motivo per cui questa gara viene considerata praticamente infinita, mettendo a dura prova mentalmente tutti i piloti. Mai come in questo caso vale il detto “la gara termina sulla bandiera a scacchi”. Infatti, dopo la sessione di qualifica e una buona parte di ore durante la gara la vittoria assoluta sembrava destinata a Coanda Simsport con l’equipaggio Rogers-deJong-Bakkum-Ostgaard. Tuttavia, un’incidente li ha costretti per lungo tempo ai box. Come se non bastasse, è arrivata persino una disconnessione in seguito, la quale ha portato il team tedesco in 5° posizione finale.

SUCCESSO BMW, SPENGLER: “LA PIÙ DIFFICILE DA OTTENERE SU IRACING”

A trionfare è stato quindi il Team BMW Bank gestito dal BS+COMPETITION per conto di BMW Esports. L’equipaggio composto da Spengler-Denes-Kaschube-Beletsiotis regola l’altra BMW M4 GT3 del Team RedLine, conquistando il 2° successo su tre partecipazioni totali alla 24 Ore del Nurburgring.

Ecco le parole nel post-gara del campione DTM 2012, Bruno Spengler, appartenente all’equipaggio vincitore: “Sono entusiasta di questa vittoria, forse la più difficile da ottenere su iRacing. Per settimane, l’intero team ha dedicato un’incredibile quantità di lavoro. L’assetto, la strategia: i ragazzi hanno fatto un lavoro fantastico. Grazie e congratulazioni a tutti!”.

KOVA, URANO E HEUSINKVELD SUL GRADINO PIÙ ALTO. REDLINE SEMPRE SECONDO

Benecke-Holzmann-Bonito-Lulham-Bennett si sono dovuti accontentare del 2° posto. Team RedLine che giunge così secondo anche in classe Cup, alle spalle del team KOVA. Tornando alle GT3, a completare il podio troviamo la Mercedes AMG GT3 del Williams Esports (Kauppinen-Muto-Bozga), partita addirittura in ultima posizione di categoria senza un tempo in qualifica!

La classe GT4 ha visto il trionfo di URANO eSports, al primo sigillo in questa categoria. Infine, in TCR hanno bissato il successo della passata edizione il Team Heusinkveld, adattandosi in maniera perfetta alla nuova Hyundai Elantra.

L’appuntamento con gli iRacing special events si rinnoverà con la 500 Miglia di Indianapolis nel weekend del 20-22 maggio.  La prossima gara multiclass, invece, sarà il 17-19 giugno quando andrà in scena la 6 Ore di Watkins Glen.

Antonio Fedele

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.