Il Bahrain International Circuit, new entry su rFactor 2, sarà protagonista del primo round della Le Mans Virtual Series 2022-2023. Credits: Le Mans Virtual on Twitter

Torna la Le Mans Virtual Series, la serie virtuale del Mondiale Endurance. L’Automobile Club de l’Ouest (ACO) e Motorsport Games sono ancora insieme per proporre la seconda edizione di un campionato che ha già riscritto le pagine del SimRacing.

ESCE IL NORDSCHLEIFE, SI PARTE IN BAHRAIN. 24 ORE DI LE MANS VIRTUAL IL 14-15 GENNAIO

Partendo dal calendario, quest’ultimo è stato rivisto: rimangono la 6 Ore di Spa, la 4 Ore di Monza e la 500 Miglia di Sebring, ma esce di scena il Nordschleife. Al suo posto la 8 Ore del Bahrain, la quale fra l’altro aprirà il campionato il prossimo 17 Settembre. Gran finale, ovviamente, con la terza edizione della 24 Ore di Le Mans Virtual il 14 e 15 Gennaio 2023. Confermate anche le categorie LMP2 e GTE, nonché il format che prevede equipaggi divisi tra simracers e piloti provenienti dal mondo reale, la caratteristica che rende unica la Le Mans Virtual Series. Infine c’è la Le Mans Virtual Cup, la serie di supporto che premierà i primi due con una partecipazione alla prossima maratona virtuale de La Sarthe.

REDLINE IL TEAM DA BATTERE. SETTE MARCHI IN GRIGLIA

Tutti a caccia quindi del Team Redline già dal deserto del Bahrain. La squadra tedesca pluripremiata è campione in carica sia in classe LMP che in GTE. Con il supporto del VerstappenCOM Racing schiererà due equipaggi in LMP e la vettura #71 in classe GTE. Per questa seconda edizione, inoltre, sono presenti ben sette marchi di case automobilistiche le quali saranno supportate da team eSports. Troveremo infatti AMG, Alpine, Brabham, BMW, Ferrari, Ford e Porsche. Sono 40 gli equipaggi in totale, suddivisi in 24 vetture per i prototipi e 16 per la categoria GTE. Da segnalare l’ingresso di Alpine ed il nuovo team dedicato al SimRacing di casa Porsche, il quale esordisce tra i prototipi con il Porsche Coanda Esports.

Nella classe regina non potevano mancare i team che già hanno un curriculum importante nel mondo delle corse virtuali, tra cui: R8G Esports, Burst Esports (che supporta Vanwall), Williams Esports, Rocket Simsport, YAS Heat, Veloce Esports. Infine, un nome storico associato a Le Mans sarà presente in questa edizione, ossia il Pescarolo Esport.

BMW, PORSCHE , FERRARI E ASTON MARTIN IN CLASSE GTE

Passa in GTE il MAHLE Racing Team, che affiancherà le altre M8 GTE in griglia con il Team Redline ed il team ufficiale BMW Esports, BS+COMPETITION. Presenti in massa le Porsche 911 RSR GTE. Rimangono le vetture del Proton con il supporto di Coanda (dopo che il team ufficiale è salito in LMP); solo classe GT per il Red Bull Racing Esports, ma passa dalla Corvette alla vettura di Stoccarda. Nuovo ingresso per Project 1 (squadra che milita nel FIA WEC) grazie al supporto di Doerr Esports, il quale ha fatto faville nel DTM Esports. Debutto in classe GTE per R8G con la Ferrari 488 GTE, al fianco della #51 ufficiale di Ferrari Esports e della #26 del SIM Maranello. Infine, presenti tre Aston Martin con Prodrive FYRA Esport, D’Station e Satellite Racing.

Credits: Traxion.gg

Si preannuncia una stagione più combattuta con una griglia di alto livello, la quale competerà per un montepremi finale di 250 mila dollari.

Antonio Fedele

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.