Will Stevens/Gabriel Aubry/Julien Canal #65 (Panis Racing) vincono la 4 Ore di Monza, quarta tappa dell'European Le Mans Series 2021. La formazione francese si impone per la prima volta nel tempio della velocità davanti all'Oreca #22 Tom Gamble/Jonathan Aberdein/Phil Hanson (United Autosports) ed alla vettura #82 di JOTA Sport con Jazeman Jaafar/Sean Gelael #82.

DKR Engineering firma la vittoria in LMP3, mentre Ferrari conquista ancora una volta la GTE.

4h Ore Monza: Panis Racing mette tutti in riga

La competizione brianzola si è aperta con una bellissima battaglia a tre per la leadership. Il russo Roman Rusinov (G-Drive #26), il britannico Phil Hanson (United Autosports #22) e Yifei Ye (WRT #41) hanno allungato sul gruppo, una fase che ha preceduto il primo importante colpo di scena.

Durante la prima Safety Car, innescata a 3h e 20 dalla conclusione per l'uscita alla 'Lesmo' , la #26 è rimasta in pista, una scelta non condivisa da parte dei diretti rivali. Al restart Rusinov è rimasto senza carburante all'uscita della 'Parabolica', una situazione che ha aperto la porta ai rivali.

Due altri FCY hanno rallentato la gara, una fase che ha avvantaggiato l'Oreca #65 di Panis Racing con Will Stevens/Gabriel Aubry/Julien Canal #65. La squadra francese ha preso le redini della competizione ed ha allungato sulla #22 di United Autosports.

Gamble ci prova, ma non basta

La corsa è rimasta incerta fino alla bandiera a scacchi con Tom Gamble che ha iniziato a rimontare sull'Oreca #65. Il britannico si è messo all'inseguimento di Will Stevens che si è visto precipitare il proprio gap dopo l'ultimo FCY. Il terzetto della #22 si è accontentato del secondo posto, mentre in terza posizione si è classificata la #82 di Jazeman Jaafar/Sean Gelael (JOTA). Quarta piazza per WRT che si difende in campionato.

G-Drive Racing si consola con il successo in LMP2 Pro-Am. John Falb/Rui Andrade/Roberto Mehri #25 chiudono in bellezza il week-end di Monza davanti a Salih Yoluc/Charlie Eastwood/Logan Sargeant #34 (TF Sport).

LMP3: bis per DKR Engineering a Monza

DKR Engineering si conferma al vertice della LMP3. Laurents Hörr/Mathieu de Barbuat #4 si impongono al termine della 4h di Monza davanti alla Ligier Wayne #2 di Boyd/Robert Wheldon/Edouard Cauhaupé (United Autosports #2) ed alla vettura #19 di Cool Racing con Nicolas Maulini/Matthew Bell/Niklas Kruetten #19.

Inter Europol ha iniziato con il piede giusto la prova in LMP3. La Ligier #13 di Martin Hippe/Ugo De Wilde/Mattia Pasini ha conquistato per alcuni minuti la leadership prima di cedere il passo alla #2 di Wayne Boyd/Robert Wheldon/Edouard Cauhaupé (United Autosports).  

4 Ore Monza: strategie e FCY condizionano la corsa

Dalla metà prova in poi si è accesa la lotta con le strategie con la #13 che ha cambiato le carte in tavola. La squadra polacca ha preso in mano la corsa, ma l'ultimo FCY a meno di 1h dalla conclusione ha vanificato il vantaggio di Martin Hippe/Ugo De Wilde/Mattia Pasini #13. DKR Engineering, a segno al Paul Ricard ed autori della pole, ha approfittato della situazione ber balzare al comando con Laurents Hörr/Mathieu de Barbuat #4.

La Duqueine M30 ha preso le redini della corsa davanti ad United Autosports #2 ed alla #19 di Cool Racing con Nicolas Maulini/Matthew Bell/Niklas Kruetten #19. L'ultima sosta ha deciso la classifica che non è più cambiata fino alla bandiera a scacchi per le prime due piazze. Discorso diverso per l'ultimo gradino del podio con la Ligier #13 che è riuscita ad imporsi sulla rivale #19 del Cool Racing. Primo podio con le auto per Mattia Pasini che ha 'rispettato la promessa' fatta venerdì a LiveGP.

Ottima Top10 per 1 AM Villorba Corse con il nostro Damiano Fioravanti. La formazione italiana taglia all'ottavo posto la linea del traguardo dopo un week-end abbastanza complesso.

4 Ore Monza: Ferrari festeggia in GTE 

Prima affermazione in stagione per Spirit of Race a Monza. Ferrari domina la scena nel tempio della velocità e vince con Duncan Cameron/Alessandro Pier Guidi/David Perel #55 davanti a Miguel Molina/Matteo Cressoni/Rino Mastronardi #80 (Iron Lynk),

Quarta affermazione consecutiva per le Ferrari che quest'anno sono nettamente superiori su ogni pista. Le 488 GTE hanno controllato la scena sin dal primo minuto con Spirit of Race ed Iron Lynk. La #55 e la #80 si sono contese il primato nell'ultima fase con lo spagnolo Miguel Molina che ha attaccato il sudafricano David Pere senza mai riuscire a passarlo. Terzo posto finale per Emmanuel Collard/François Perrodo/Alessio Rovera #88 con AF Corse.

Prossimo appuntamento a Spa-Francorchamps, mentre per molti equipaggi vi sarà a fine agosto la 24h di Le Mans.

Da Monza - Luca Pellegrini

Foto Credit: Pier Colombo

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi