F1 | GP Ungheria 2024 - Commento LIVE Qualifiche

La nuova Gen 3 Evo Formula E
La nuova Gen 3 Evo - Credits: FIA Formula E

Com'era stato annunciato con largo anticipo, il weekend di Monaco, al pari di due anni fa, è stato l'occasione per svelare la nuova vettura di Formula E. Se nel 2022 era stata la Gen 3 “base” ad essere presentata al pubblico, stavolta è toccato alla Gen 3 Evo, la sua evoluzione, con cui team e piloti correranno nei prossimi due anni, in attesa della Gen 4. Scopriamo insieme le sue principali caratteristiche.

Nuova aerodinamica e telaio più robusto

Le modifiche più evidenti riguardano ovviamente quelle operate all'aerodinamica. L'ala anteriore è stata rivista, ed è stata resa meno spigolosa. Vengono poi aggiunte due alette davanti alla ruote posteriori.

Oltre a ciò, è stato anche modificato il telaio, reso più robusto per favorire i duelli ruota a ruota. Ciò comporta un aumento di peso, che arriva a toccare gli 859 kg (contro gli 840 kg con pilota a bordo dell'attuale Gen 3).

Trazione integrale, gomme e capacità rigenerativa

Ma la vera novità è l'introduzione della trazione integrale, che va ad anticipare quanto era già stato previsto per la Gen 4. Questa modalità sarà attiva durante i duelli di qualifica, in partenza e nelle fasi di Attack Mode, con un guadagno evidente: per effettuare lo 0-100 km/h ci vorranno appena 1,82 secondi, il 30% in meno di una vettura di F1.

Un'altra modifica molto importante riguarda le gomme. Hankook andrà a cambiare mescola, con un guadagno stimato in termini di aderenza tra il 5 e il 10%. Il tutto aumentando del 9% il materiale riciclato utilizzato per la costruzione della gomma (dal 26 al 35%). Era una modifica molto attesa, soprattutto dai piloti, che avevano indicato nelle coperture coreane il principale difetto dell'attuale generazione di Formula E.

Infine, nonostante il regen rimarrà di 600 kw, si aumenterà l'energia prodotta tramite la rigenerazione, che passerà dal 40 al 50%.

Aumento delle prestazioni

Nonostante non sarà quindi aumentata la potenza disponibile (300 kw in modalità di gara, 350 in modalità da qualifica e da Attack Mode) sarà previsto un aumento delle prestazioni di circa il 2%: per fare un esempio, a Monaco, durante i duels (in cui si gira poco sotto l'1:30) i tempi sul giro dovrebbero scendere di circa due secondi.

Scheda tecnica della Gen 3 Evo di Formula E

  • Accelerazione: Da 0 a 100 km/h in 1,82 s / da 0 a 100 km/h in 1,86 s
  • Bodykit: Più robusto e aerodinamico, progettato per migliorare le corse ruota a ruota.
  • Propulsione: Trazione integrale per la prima volta in una vettura di Formula E, progettata per massimizzare il potenziale della vettura e del pilota.
  • Ritmo di gara: Le migliorie apportate alle prestazioni e all'AWD attraverso le simulazioni in pista equivalgono a circa 2 secondi al giro in più sul circuito di Monaco durante i duelli di qualificazione.
  • Carica rapida: Progettato per accettare una carica ad alta velocità di 30 secondi da
    600 kW per ottenere energia supplementare a metà gara.
  • Regen: 600 kW in regen (nessuna variazione rispetto alla GEN3)
  • Peso: 859 kg
  • Dimensioni: 5,016 m x 1,7 m (nessuna variazione rispetto alla GEN3)

Alfredo Cirelli