Credits: GASGAS Media
Credits: GASGAS Media

C'è voluta una sola settimana per vedere Jorge Prado tornare ad indossare la tabella rossa sulla sua GASGAS. Il campione del Mondo in carica si dimentica velocemente di Águeda e domina il MXGP di Galizia nella sua Lugo, per giunta sul tracciato a lui intitolato. Lo spagnolo si riprende la tabella rossa con il quinto successo stagionale sui sei appuntamenti finora disputati. Sul podio Jeffrey Herlings e Romain Febvre.

Jorge Prado è ancora in "rosso", quanti errori per Tim Gajser

Nemmeno il cancelletto di partenza difettoso ha potuto fermare Jorge Prado nella sua Lugo. La tabella #1, dopo aver vinto Gara 1 senza troppi problemi, si è visto partire ultimo all'inizio della seconda manche: il cancelletto, infatti, non si era abbassato alla partenza. Giustamente, la Direzione Gara ha deciso di ripetere la partenza, con il galiziano che si è preso la testa della corsa dopo qualche centinaio di metri dallo stacco della frizione. Da lì, così come in Gara 1, Prado ha impresso un ritmo difficilmente sostenibile per la concorrenza: l'unico in grado di stare alla coda del padrone di casa è stato Tim Gajser. Il pilota HRC sembrava addirittura più veloce nella fase centrale di Gara 2, ma è mancato l'attacco da parte dello sloveno per mantenere la leadership del campionato. A due giri dalla fine Gajser, nel disperato tentativo di stare alla ruota di Prado, è caduto: seconda caduta del giorno per la tabella #243, a terra anche nella prima frazione che gli è costato un 6° posto finale. Nella seconda manche, invece, Gajser ha comunque chiuso al 3° posto, ma è comunque rimasto giù dal podio. Gajser ha chiuso al 4° posto il MXGP di Galizia, perdendo anche la testa del mondiale per sole due lunghezze nei confronti di Prado.

Jeffrey Herlings continua a crescere, rimpianto per Calvin Vlaanderen

Torna sul podio per la prima volta dal MXGP di Sardegna Jeffrey Herlings. Se a Riola Sardo il fenomeno di KTM ha chiuso al 3° posto, al MXGP di Galizia “The Bullet” è arrivato 2°. Questo risultato è stato frutto, in buona parte, della rimonta nella seconda metà di Gara 2. Ancora una volta, la tabella #84 paga delle partenze deficitarie che lo costringono a delle risalite sempre più difficili. Per combattere con un Prado così, Herlings ha l'obbligo di essere impeccabile fin dall'abbassamento del cancelletto. Sul podio, insieme ai due piloti più talentuosi del motocross odierno, c'è il solito Romain Febvre. Il pilota Kawasaki ha portato a casa due buone manche senza particolari exploit: il francese è 3° e si prepara al MXGP di casa che si correrà tra una settimana. 

Un grande rimpianto nella soleggiata Domenica di Lugo è quello di Calvin Vlaanderen. Il pilota Yamaha si è dimostrato molto veloce sul tracciato intitolato a Jorge Prado, come dimostrato dal 3° posto in Gara 1. L'olandese ha addirittura bruciato Prado stesso in partenza dell'ultima gara di giornata, rimanendo 3° per buona parte della corsa dopo il sorpasso di Gajser. Vlaanderen non è riuscito a contenere la furia di Herlings e, proprio quando il pilota KTM ha scoccato l'attacco, la tabella #10 è finita a terra. Tutto rovinato per l'ufficiale di Iwata, il quale ha concluso la manche al 7° posto e si è dovuto così accontentare della 5ª piazza finale davanti ad un sempre anonimo Jeremy Seewer. Nel frattempo, continua il percorso di recupero per quanto riguarda Mattia Guadagnini: il pilota Husqvarna ha chiuso al 10° posto nella classifica generale dietro il vincitore di Águeda Pauls Jonass, arrivando 8° in Gara 2 dopo il 13° posto della prima manche.

MXGP | I risultati di Lugo

Credits: MXGP Website

MX2 | Lucas Coenen torna alla vittoria, Andrea Adamo 2°

Quattro piloti in un punto: si può riassumere così un MXGP di Galizia veramente spettacolare per quanto riguarda la classe MX2. Negli ultimi minuti di Gara 2, sembrava che tutti i primi quattro potessero finire sul gradino più alto del podio: sotto la bandiera a scacchi, però, è Lucas Coenen a festeggiare. Il pilota Husqvarna ha vinto la manche decisiva della Domenica di Lugo, portandosi a casa il secondo successo in carriera dopo quello di Sumbawa a metà della scorsa stagione. Finalmente il belga torna a festeggiare: le occasioni nelle quali la tabella #96, tra la fine del 2023 e l'inizio di questa stagione, si è dimostrato tanto veloce quanto incline ad errori spesso banali, sono moltissime. Un buono scatto in Gara 2 ha permesso al giovane pilota del brand austro-svedese di mettersi in testa alla corsa, non lasciandola più fino alla fine, portandosi così a casa il secondo successo di tappa dopo Gara 1 in Sardegna. 

È solo il miglior risultato della seconda manche a regalare la vittoria del MXGP di Galizia a Lucas Coenen. Infatti, al tie-break, il belga ha la meglio su Andrea Adamo. Il campione del Mondo in carica torna a casa con il secondo podio stagionale, con il primo conquistato sempre in terra spagnola ad Arroyomolinos. Finalmente il pilota KTM è parso veloce per tutti i 60' di manche della Domenica. Grazie ad uno scatto fulmineo, Adamo ha presto preso la testa di Gara 1, andando a vincere con una gran difesa nei confronti di Kay de Wolf negli ultimi giri. Purtroppo, lo stacco della frizione non è stato altrettanto buono per Adamo in Gara 2. Sceso addirittura in 9ª piazza al secondo giro, l'italiano ha risalito la classifica fino al 4° posto di manche, salendo sul secondo gradino del podio nella classifica generale.

Credits: Husqvarna Media | Lucas Coenen

Kay de Wolf giù dal podio ma sempre più leader, stoico Simon Längenfelder

A rimanere beffato nella serrata lotta per il podio è il leader di classifica Kay de Wolf. Il pilota Husqvarna ha pagato caro la sconfitta nel corpo a corpo con Adamo in Gara 1, dato che con quei tre punti della vittoria l'olandese avrebbe vinto il MXGP di Galizia. Negli ultimi giri di Gara 2, de Wolf ha rischiato ancora una volta di vincere il Gran Premio a Lugo: poco più di 2" hanno separato la tabella rossa da Liam Everts sul traguardo di Gara 2, col belga che si è aggiudicato il 2° posto di manche ed il 3° gradino del podio nella classifica generale. Poco male per de Wolf, che lascia la Spagna ancora più leader della classifica iridata. L'olandese ha guadagnato ben 14 lunghezze sul primo inseguitore in classifica, ovvero un eroico Simon Längenfelder. Il pilota GASGAS ha chiuso le due gare di Lugo con un 9° posto nella classifica generale solo sei giorni dopo l'operazione alla clavicola infortunata in Gara 2 ad Águeda. 

Continuando con la classifica del MXGP di Galizia, in 5ª posizione c'è Thibault Benistant: il francese di Yamaha si è dimostrato molto veloce in Gara 1, fino a che de Wolf non lo ha superato per la 2ª posizione e la tabella #198 è caduta giusto qualche istante dopo. La caduta ha avuto delle conseguenze anche per Gara 2, dato che l'ufficiale di Iwata non ha fatto vedere la velocità dimostrata nei primi 30' della Domenica galiziana. Sacha Coenen continua ad incantare con le sue partenze, ma il passo gara continua ad essere il vero tallone d'Achille per l'ufficiale KTM: ancora una volta, il belga è costretto ad una Gara 2 “a gambero” che lo ha portato al 7° posto di manche ed al 6° nella generale davanti a Mikkel Haarup e Rick Elzinga. A chiudere la top 10 è il rientrante Ferruccio Zanchi: il giovanissimo pilota HRC è tornato in sella alla sua Honda per la prima volta dopo il MXGP di Spagna, portando a termine due manche più che sufficienti. Buona anche la 13ª posizione assoluta di Valerio Lata, attuale leader del campionato europeo EMX250.

MX2 | I risultati di Lugo

Credits: MXGP Website

Valentino Aggio

Leggi anche: MXGP | Portogallo: Pauls Jonass trionfa nel fango di Águeda

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi