Dopo lo spettacolare round di Berlino, la Formula E torna sulle strade del Principato di Monaco per il round 9 del Mondiale 2023. Inizia da qui la seconda parte di una stagione fin qui equilibrata e con il Mondiale ancora tutto da decidere.

Chiusa con la vittoria di Nick Cassidy la "doppia" di Berlino, il Mondiale di Formula E torna a Monaco con una situazione di classifica decisamente equilibrata. Pascal Wehrlein comanda ancora la classifica, a quota 100 punti, ma i 20 punti conquistati nelle ultime 4 gare ne hanno scoperto il fianco, consentendo agli avversari di ridurre il margine. Avversari capitanati da Cassidy stesso, che con 3 podi e un quinto posto nelle ultime 4 gare ha portato a 4 punti il distacco. Se Cassidy è il primo avversario, dietro di lui ci sono Vergne, Dennis e Evans rispettivamente a 19, 20 e 24 punti di distacco: i primi due reduci dal podio della "seconda" di Berlino, il terzo vincitore della gara del sabato in Germania.

La mappa e tutti i dettagli in vista della gara di Monte Carlo. Credits: fiaformulae.com

MONACO: I PRECEDENTI

A Monaco la Formula E torna per la sesta volta nella sua storia. Nelle cinque precedenti edizioni sono stati 4 i vincitori diversi: Buemi in due occasioni, Vergne, Da Costa e Vandoorne. Quest'ultimo, trionfatore lo scorso anno, vede la sua situazione di classifica deficitaria quest'anno visto l'11mo posto assoluto con oltre 70 punti dalla vetta.

LA CONFERENZA STAMPA

Jean-Eric Vergne – Il pilota di DS Penske, terzo nel Mondiale e vincitore qui nel 2019, ritiene come non sia possibile fare pronostici: incertezza frutto anche della Gen3 e del nuovo modo di correre che si è visto in questa prima parte di stagione. “Penso sia impossibile prevedere chi può vincere questa gara", ha detto. "Quello che posso fare è concentrarmi sul mio lavoro e su quello del team e provare a fare il massimo. Cercherò di finire questo weekend senza rimorsi, massimizzando i punti che possiamo ottenere. La parte ‘racing’ è diversa rispetto agli altri anni, è più complicato gestirla. Non posso dire cosa succederà ma daremo il massimo”.

Nonostante il distacco da Wehrlein non sia alto, Vergne smentisce di pensare ad un possibile tris in campionato: Non ci sto pensando", ha tagliato corto. "Siamo a metà stagione, tutto può succedere come si è visto in passato. Io e il team non stiamo pensando in alcun modo al campionato, pensiamo a migliorare le performance e a massimizzare i nostri risultati in ogni weekend, poi vedremo. Cambiare approccio pensando al titolo sarebbe un errore”.

Da SX: Nato, Vergne ed Evans in conferenza stampa.

Norman Nato – Il pilota francese di Nissan ha elogiato la pista di casa di Monte Carlo, definita migliore rispetto alle altre del campionato. Ma come nelle altre occasioni, secondo Nato la gara sarà tirata: “Onestamente non penso che conoscere la pista e vivere qua sia un vantaggio", ha esordito. "Monaco è speciale, tutto sembra perfetto rispetto alle altre gare in Formula E. L’asfalto è molto liscio, i commissari sono molto veloci. Mi aspetto che sia una gara tirata, come sempre in Formula E, ma ancor di più questo weekend”.

Reduce da un complesso inizio di stagione (è 15° con 11 punti), Nato spera che Monaco possa essere l'inizio di una risalita: "Spero che da qui possa ricominciare la mia stagione, in Formula E tutto è possibile. Sicuramente vogliamo vincere tutti ma è difficile dire cosa può succedere in questo campionato. Non siamo nelle condizioni di poter lottare per il titolo, lo sappiamo dall’inizio dell’anno", ha ammesso. "È il primo anno di Nissan, ci sono tante persone nuove, noi piloti siamo nuovi nel team e uno dei due (Fenestraz, ndr) è un rookie, ci sono ancora tante cose da imparare. A Berlino è stato difficile e non abbiamo fatto sicuramente un buon lavoro, qui sarà importante tornare a fare bene, abbiamo una buona macchina. Daremo tutto come senza, l’obiettivo è non avere rimorsi a fine weekend”.

Mitch Evans – Con 62 punti ottenuti nelle ultime 4 gare, il neozelandese di Jaguar è forse il pilota più in forma del momento ed è uno dei piloti che possono contendere a Wehrlein il titolo. Secondo Evans, è stata la prima parte di stagione (14 punti nelle prime 4 gare) a penalizzarlo a livello di punti: "Le ultime gare sono state molto positive, l’1-2 di Berlino è stato speciale. A inizio stagione eravamo veloci ma non abbiamo convertito questa velocità con i risultati. Correre qui mi ha sempre divertito, anche se non ho mai vinto e la cosa un po’ mi infastidisce”.

In quattro occasioni chi ha vinto qui a Monaco è partito dalla pole. Secondo Evans però non è un aspetto che conta: “Come abbiamo visto nelle ultime gare la posizione di partenza non conta molto. A Berlino ad esempio ho vinto scattando dalla nona posizione. Sicuramente proveremo a puntare alla pole position domani, ma non è una cosa fondamentale”.

GLI ORARI

Prove Libere 1: dalle ore 07.25 alle 08.10 su Sportmediaset.it Prove Libere 2: dalle ore 09.05 alle 09.50 su Sportmediaset.it Qualifiche: dalle ore 10.30 alle 12.15 su Sportmediaset.it e Sky Sport Arena Gara: dalle ore 15.00 su Italia 1, Sportmediaset.it e Sky Sport Arena (con pre-gara dalle 14.45) Da Monte Carlo, Mattia Fundarò

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi