worldsbk assen gara 2
Toprak Razgatlioglu vince gara 2 ad Assen

Nella domenica di Assen, tra meteo incerto e temperature basse, il WorldSBK conclude il fine settimana olandese con gara 2. Toprak Razgatlioglu conquista la vittoria davanti ad Alvaro Bautista e Remy Gardner, che completa il podio. La gara si svolge in condizioni davvero incredibili, con la pioggia che interviene cambiando in parte i valori in campo. Il risultato è una gara decisamente spettacolare, in perfetto stile Superbike.

WorldSBK: succede di tutto ad Assen in gara 2

L’arrivo della pioggia a 13 giri dalla conclusione rende la corsa complicatissima da gestire. Alvaro Bautista, vincitore della Superpole Race scatta in testa, ma quando l’asfalto si fa più umido non può imporre il suo ritmo che lo ha portato alla vittoria nella manche del mattino. Alvaro si ritrova così in lotta con il sempre arrembante Toprak Razgatlioglu. All’ultimo giro, un lungo dello spagnolo alla prima curva fa pendere la bilancia del risultato a favore di Toprak, alla terza vittoria della stagione in sella alla BMW. Poco male per Bautista, che finisce secondo e allunga in campionato su Nicolò Bulega. Il romagnolo parte dalla prima fila, per effetto della Superpole Race, ma non si adatta alle condizioni mutevoli. Nicolò, che corre con quel numero 11 che fu di Troy Corser, taglia il traguardo in nona posizione.

Il gradino più basso del podio finisce nelle mani di Remy Gardner. L’australiano figlio d’arte è la sorpresa di giornata, ritrovandosi addirittura in lotta per la vittoria. Andrea Locatelli a sua volta entra nella partita, ma un lungo in piena bagarre lo fa arretrare fino al quinto posto finale. Andrea Iannone approfitta del caos meteorologico per entrare in lotta per il podio, sfiorandolo con la quarta piazza. Michael van der Mark fa gli onori di casa con dei bei sorpassi, finendo sesto. Ma un taglio all’ultima chicane gli costano tre secondi di penalità, slittando nono. Bulega ringrazia: per effetto della penalità del pilota BMW, sale ottavo.

Una giornataccia per Rea e la Kawasaki

Jonathan Rea cade dopo un contatto con Alex Lowes, riparte, ma la giornata è compromessa. Il nordirlandese precipita 19°, senza alcuna possibilità di raccogliere qualche punto. Axel Bassani si prende un rischio pazzesco nell’ultimo settore, finendo ultimissimo. Come Rea, anche il pilota di Feltre non riesce a rimontare, finendo davanti a lui in 18ª posizione. Non è una grande giornata per la Kawasaki ufficiali, visto che Lowes dopo l’urto con Rea conclude anzitempo la sua corsa.

Concludiamo il nostro resoconto di questa gara 2 del WorldSBK ad Assen con un riepilogo degli altri italiani. Nicholas Spinelli finisce il suo weekend da sogno in 16esima posizione, appena fuori dalla zona punti. Il pilota abruzzese può comunque essere contento della sua trasferta olandese, in attesa che Danilo Petrucci riprenda il suo posto presso il Barni Spark Racing Team. Michael Ruben Rinaldi non è mai della partita con la sua Ducati Motocorsa, che sembra ben lontana dai fasti dei tempi di Bassani. Il riminese termina 13esimo, portando in cascina tre punticini che fanno sempre comodo.

worldsbk assen gara 2
La classifica finale di gara 2. Credits worldsbk.com

Riccardo Trullo

Leggi anche: WorldSBK | Assen, Superpole Race: Álvaro Bautista mostruoso, 1-2 Ducati con Bulega secondo

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi