F1 | GP Ungheria 2024 - Commento LIVE Qualifiche

Credits: MotoGP.com
Credits: MotoGP.com

Il venerdì del GP di Francia in MotoGP ha portato con sé un turno di Practice inaspettato, che si è concluso con dei grandi nomi esclusi dal Q1, tra cui spicca quello di Marc Márquez. Al contrario c'è soddisfazione in casa Yamaha, a seguito della decima posizione di Fabio Quartararo, che gli assicura così un posto diretto in Q2.

Venerdì chiuso col sorriso per Quartararo

All'alba della gara di casa, Fabio Quartararo ha dato inizio alla prima giornata in pista con un turno di FP1 particolarmente complicato: il pilota francese infatti ha speso il turno rodando un nuovo chassis sulla sua M1, introdotto ai Test di Jerez, che si è rivelato essere uno step indietro rispetto alla normale configurazione della moto. Questo ha impedito al portabandiera Yamaha di portare a termine la sessione come si sarebbe immaginato, ritrovandosi in 20ª posizione, davanti solo al duo Honda di Mir (21°) e Marini (22°). 

Presa la decisione di tornare alla moto “standard”, Quartararo è finalmente riuscito ad estrarre maggiore potenziale dalla Yamaha, chiudendo il turno di Practice con un miglior tempo di 1:30.788, assicurandosi così la decima posizione in classifica e l'accesso diretto al Q2 per la qualifica di sabato. 

Abbiamo meno di 2 decimi di distacco dal terzo classificato, quindi questo è molto positivo. Speriamo domani di poter essere ancora più vicini. Oggi mi sono sentito bene, il tempo sul giro era buono: non mi sento ancora al massimo sulla moto, ma penso che quando tutto sarà al 100% potremo essere sempre più vicini al resto del gruppo. Durante le Prove Libere 1 abbiamo provato il nuovo telaio dei test, ma abbiamo dovuto escluderlo per il turno di Practice. Il feeling era leggermente peggiorato rispetto allo standard, quindi siamo tornati alla moto originale. Domani avremo alcune cose da testare e speriamo che funzionino.

Fabio Quartararo in pista nel GP di Francia
Credits: @YamahaMtoGP on X

Difficoltà per Marc Márquez, escluso dal Q2

Diversa storia si palesa invece in casa Gresini Racing, che al termine della prima giornata vede entrambi i suoi piloti costretti ad affrontare il Q1 nella qualifica di sabato. È proprio Marc Márquez, insieme a suo fratello Álex, uno dei grandi esclusi di questo turno di Practice, che dopo un nono posto nel turno di FP1, è stato vittima di una caduta in Curva 12 ad inizio sessione che lo ha poi condizionato per il resto del pomeriggio.

Il pilota numero #93 è infatti dovuto ritornare ai box e salire in sella alla moto di riserva, ma nonostante tutto ha mancato l'obiettivo di giornata: sono stati molti gli errori commessi da Márquez nel corso della sessione, a partire da un salvataggio in extremis in curva 7 a pochi minuti dalla fine, per poi concludere con un errore in curva 6 a pochissimi secondi dalla bandiera a scacchi. Quest'ultimo sbaglio è costato al pilota di Cervera l'accesso al Q2, avendo chiuso il turno in 13ª posizione, con un tempo di 1:31.067.

Essendo fuori dal Q2 avremmo del lavoro in più da fare domani, sarà difficile passare il taglio nel Q1 perché ci sono alcuni piloti veloci, ma alla fine è il primo venerdì in qui facciamo un po' fatica e io non sono riuscito a guidare in modo fluido. Domani dobbiamo capire alcune cose per quanto riguarda sia il setup che il mio stile di guida e vediamo se possiamo migliorare. Uno dei punti in cui ancora faccio fatica è la frenata e l'ingresso: è uno dei punti fondamentali qui a Le Mans e al momento sto facendo più fatica del normale, ma dobbiamo vedere e capire cosa possiamo fare in vista di domani.

Marc Márquez e Johann Zarco in pista nel gran premio di Francia
Credits: MotoGP.com

Valentina Bossi

Leggi anche: MotoGP | GP Francia, Practice: Jorge Martin re del venerdì, è record a Le Mans