Chiusa la prima giornata di test WorldSBK a Misano Adriatico con l’alfiere Ducati subito al top insidiato dalla Yamaha R1 di Garret Gerloff. L’americano in cerca di riscatto dopo la grigia stagione 2021 precede Michael Rubén Rinaldi e Loris Baz, miglior pilota BMW. Oettl con la Panigale V4R del team GoEleven miglior rookie, Redding decimo ad oltre un secondo e mezzo.

BAUTISTA RIPARTE DALLA VETTA

Inutile nascondersi, il ritorno di Alvaro Bautista in Ducati ha suscitato interesse tra la stampa è diviso il popolo ducatista. Lo spagnolo ha subito risposto presente mettendosi subito davanti con l’ottimo tempo di 1’33”983. Quattro decimi sotto la miglior prestazione in gara dello scorso anno di Michael Rubén Rinaldi e solo pochi decimi sopra il tempo della pole di Jonathan Rea. Per lo spagnolo anche una piccola scivolata in mattinata che non ha compromesso il lavoro del team. Se è vero che il nord irlandese e il turco Toprak Razgatlioglu non sono presenti a questi test, lo spagnolo ha mandato subito un messaggio importante ai colleghi. Ottimo inizio di test anche per Garret Gerloff, l’americano si è piazzato al secondo posto alle spalle di Bautista con la Yamaha R1 del team GRT, per lui un ottimo crono di 1’34”376. Crono che gli permette di tenersi alle spalle il secondo ufficiale Ducati, Michael Rubén Rinaldi. L’italiano ha chiuso al terzo posto lontano mezzo secondo dal compagno di squadra.

BAZ MIGLIOR BMW, OETTL MIGLIOR ROOKIE

Gli occhi erano puntati anche si Loris Baz al rientro nel WorldSBK dopo l’anno con Ducati nel MotoAmerica. Il francese è salito sulla BMW del Bonovo Action BMW Team staccando subito ottimi crono. A fine giornata la classifica lo vede al quarto posto ad un secondo da Bautista. Ottima quinta piazza per il rookie Philipp Oettl sulla Panigale V4R del team GoEleven. Il tedesco è lontano solo cinque centesimi da Baz che seppur al rientro è ormai un veterano della categoria. In pista anche il team Puccetti Racing con Lucas Mahias e la Ninja ZX-10RR che ha chiuso al sesta piazza con il tempo di 1’36”062.

Settimo Axel Bassani sulla Panigale V4R del team Motocorsa. Il pilota veneto quest’anno avrà il duro compito di confermarsi dopo le ottime prestazioni della passata stagione. Eugene Laverty chiude il promo giorno di test in ottava piazza lontano tre decimi da Baz, suo compagno di squadra. Alle sue spalle il giapponese Kohta Nozane sulla seconda R1 del team GRT.

LONTANO REDDING AL DEBUTTO SULLA BMW

Sulla scelta di BMW Motorrad di non sfruttare le dieci giornate di test concesse nel corso dell’inverno abbiamo parlato ieri sera a Motorbike Circus con Carlo Baldi. Scott Redding arriva così al test di Misano con una sola giornata sulla BMW M1000RR e a fine giornata incassa oltre un secondo e mezzo da Bautista sulla sua ex moto. Più lontai Christophe Ponsson, sulla R1 del Gil Motor Sport-Yamaha e Luca Bernardi al debutto sulla Panigale V4R WorldSBK del Barni Spark Racing Team. Assente il secondo pilota ufficiale BMW Motorrad, Michael Van der Mark che si è infortunato negli scorsi giorni e sarà costretto a presentarsi al via del mondiale senza importanti giornate di test.

IN PISTA ANCHE WORLDSSP, PETRUCCI, TOM SYKES E ERC ENDURANCE

Il duello tra new e old WorldSSP lo vince la Kawasaki ZX6R di Can Oncu fermando il crono in 1’37”832, pochi millesimi meglio di Nicolò Bulega sulla Panigale V2. In pista anche le Panigale V4R in configurazione EWC, MotoAmerica e BSB. Con il debutto in rosso di Tom Sykes che quest’anno tenterà l’assalto al titolo nel BSB. Per Danilo Petrucci invece continua il lavoro per presentarsi sempre meglio al via del MotoAmerica.

Fonte: twitter.com/ArubaRacing

Mathias Cantarini

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi