Situazione ancora aperta sia in top class EWC che in Stock, la 24H del Bol D’Or 2022 chiude il calendario offrendo il 150% dei punti come finale di stagione. I test parlavano di YART Yamaha come la squadra da battere, ancora dubbi su Guintoli

SI PARTE!

O meglio si arriva: l’EWC concluderà questa stagione con la 24H del Bol D’Or che va in scena al Paul Ricard, in Francia. L’evento, che normalmente sarebbe il penultimo della stagione (o il primo della “superseason” invernale) chiuderà il calendario 2022. In vista di ciò, il regolamento parla chiaro: dovranno essere assegnati il 150% dei punti normalmente attribuiti sia per il risultato finale che per le ore intermedie. Da capire se ci sarà una rettifica al riguardo considerando che quella regola è nata “pro-Suzuka”, per rendere ancora più spettacolare il weekend giapponese. Ma visto com’è andata quest’anno, non ce ne sarebbe stato bisogno.

TUTTO APERTO PER TUTTI

La situazione al momento è tra le più aperte mai viste. In cima alla classifica della EWC c’è Yoshimura SERT, che non ha bisogno di vincere questa 24H del Bol D’Or 2022 ma deve giocare in difesa su FCC TSR Honda (-23 punti) e Yamaha YART (-22 punti). Un'inezia se consideriamo che alle 8 e alle 16 ore il capolista del momento otterrà 15 punti con il bonus. In più, la SERT non è ancora sicura della possibilità di Sylvain Guintoli di correre (ancora dolorante), avendo chiamato (come da Entry List provvisoria) Christian Iddon a fare da pilota verde. Se il francese non fosse in grado di partecipare la sella ovviamente ricadrebbe sull’alfiere Suzuki nel BSB, anche se è a disposizione anche Kazuki Watanabe dopo il (discutibile) round della MotoGP a Misano.

YART ALLA RISCOSSA

Dall’altro lato, nei test pre Bol D’Or 2022 è stata la YART ad essere la più veloce dell’EWC, anche se non sulle 24H ovviamente. Il giro migliore è andato alla compagine austriaca che annovera il nostro Niccolò Canepa, Marvin Fritz e Karel Hanika, con riserva Robin Mulhauser. Per Yamaha le cose si mettono bene dopo la disfatta della 24H di Spa-Francorchamps, cosa che fortunatamente non ha pesato troppo sui punti totalizzati. La settima piazza assoluta alla 8H di Suzuka ha sicuramente aiutato la punta della casa di Iwata a mantenere ridotto il distacco dalla vetta.

https://twitter.com/FIM_EWC/status/1565058594835398656

FCC TSR CON ALAN TECHER

Per la squadra ufficiale Honda, oltre alla rimonta si è aggiunto il difficile compito di sostituire Gino Rea. Fortunatamente il pilota britannico è tornato a casa ed ha intrapreso il suo percorso di recupero, anche se sono da capire tempistiche e possibilità di rientro. Per FCC TSR Honda invece, la scelta del sostituto è ricaduta su Alan Techer, che lascia (con il benestare della squadra) il Tati Team Beringer Racing. La compagine Kawasaki dal canto suo non si è lasciata scoraggiare, chiedendo a Leon Haslam di intraprendere la sua prima esperienza ad una 24H al Bol D’Or 2022 dopo l’ottima seconda piazza in EWC a Suzuka. Per "Pocket Rocket” si preannuncia un weekend entusiasmante dopo la poco promettente prestazione nel round di Snetterton del BSB appena trascorso

IN STOCK NO LIMITS CERCA IL COLPACCIO

Dalla classe Superstock arrivano le stesse avvisaglie, complice una classifica abbastanza corta dovuta a soli 4 round. Comanda il Team 18 Sapeurs Pompiers Yamaha con 106 punti, seguito da LH Racing Yamaha con 87 punti. Ma proprio dietro di loro, a 75 lunghezze, si trova il No Limits Motor Team di Moreno Codeluppi. Per la squadra italianissima è la possibilità di fare il colpaccio, considerando l’ammontare di punti ottenibili al Paul Ricard. A 9 lunghezze sono inseguiti a loro volta dal Team 33 Louit April Moto con Christian Gamarino, Kevin Calia e Guillaume Antiga. Non è fuori dai giochi nemmeno il team OG Motorsport by Sarazin del nostro Roberto Rolfo (che si collegherà con noi nella prima ora di gara), a 54 punti di distacco dalla vetta. Tutto pronto quindi per le prime prove ufficiali di giovedì (qui il timetable completo), noi di LiveGP.it commenteremo per voi la prima e l’ultima ora di questa entusiasmante ultima tappa del Mondiale Endurance 2022!

EWC 2022 24H BOL D’OR - ENTRY LIST

EWC 2022 Bol D'Or Entry List

Alex Dibisceglia

Leggi anche: MOTOGP | TRA CRISI E SPRINT RACE: QUAL È LA CURA A TUTTI I MALI?

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi