Credits: motogp.com

Il mercato MotoGP entra nel vivo, dopo che i team ufficiali hanno completato, o quasi, le proprie line up è il turno dei team privati di trovare i migliori piloti disponibili. L’addio alle corse di Suzuki ha complicato i piani di Joan Mir e Alex Rins che sembravano certi di restare con la casa di Hamamatsu. Ora per la coppia Suzuki potrebbero aprirsi le porte di casa Honda con il campione del mondo 2020 nel team HRC mentre Rins finirebbe da Lucio Cecchinello. A salutare il Team LCR sarà quasi certamente Alex Marquez prossimo a passare in Ducati nel team Gresini dove sostituirà Enea Bastianini.

REAZIONE A CATENA

Il ritiro di Suzuki ed il passaggio di Jack Miller in KTM hanno causato un terremoto nel mercato della MotoGP. Miller ha preso il posto di Miguel Oliveira che sembrava prossimo alla firma in Gresini ma che ora è vicino ad un accordo con il team RNF Aprilia. Gresini probabilmente confermerà Fabio Di Giannantonio, dopo le ottime prestazioni messe in mostra in questa fase centrale del campionato. Enea Bastianini come confermato dal suo manager Carlo Pernat ha firmato per due anni con Ducati ma sarà la casa di Borgo Panigale entro agosto a decidere se schierarlo nel team ufficiale o in Pramac Racing.

Credits: motogp.com
Questa operazione libera la sella del team Gresini che oggi sembra vicinissima a chiudere con Alex Marquez. Il due volte campione del mondo dopo tre anni in MotoGP sulla Honda prima del team ufficiale poi del team di Lucio Cecchinello lascerà la casa giapponese per accasarsi a Faenza. Per Alex Marquez potrebbe essere un nuovo inizio in MotoGP su una moto che oggi è considerata la più duttile per tutti i piloti. In questi anni il fratello minore di Marc è stato fin troppo criticato per la mancanza di prestazioni. Questo passaggio in Ducati potrebbe riportarlo nelle posizioni di vertice come abbiamo già visto in Moto3 e Moto2.
HAMAMATSU-SAITAMA SOLO ANDATA

Un biglietto di sola andata invece per Alex Rins e Joan Mir da Hamamatsu a Saitama, sede di Honda Racing Corporation. Per Joan Mir sembra ormai certo il passaggio accanto a Marc Marquez nel Repsol Honda Team. Mentre Alex Rins sembra ormai promesso sposo del team LCR di Lucio Cecchinello. Nonostante sembri tutto fatto è lo stesso Mir a sostenere che sia un mercato veramente atipico in un’intervista: “Che confusione, mai vista una cosa del genere. Tutti mi date in Honda, però nemmeno io conosco il mio futuro”.

Credits: motogp.com

I due condivideranno così ancora la stessa moto anche se non saranno più uno accanto all’altro nello stesso team. Per i due potrebbe essere una grossissima scommessa passare da Suzuki ad una Honda che mai come ora è in grossa difficoltà. Vi abbiamo raccontato di come Honda per la prima volta negli ultimi 40 anni non è andata a punti nel GP del Sachsenring. Riusciranno Mir e Rins a riportare in alto la Honda?

Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.