Credits: motogp.com

È stato un venerdì a due facce per Ducati a Silverstone, dopo aver ben figurato in FP1 piazzando Zarco e Bagnaia davanti a tutti. Nelle FP2 Zarco ancora miglior Ducati con il quarto tempo, mentre per trovare le altre “rosse” dobbiamo scendere fino all’ottava posizione. Bastianini con il nuovo codone è ottavo davanti a Miller e Bezzecchi. Resta fuori dai dieci e dovrà assolutamente migliorare Pecco Bagnaia domattina.

GRANDE FP1, MA LA CADUTA COSTA CARO

Nelle FP1 Ducati è riuscita a prendere le prime due posizioni grazie a Johann Zarco e Francesco Bagnaia. Il francese e l’italiano erano però le uniche due DucatI nel primo dieci posti. Autori entrambi tra l’altro di una caduta nel primo turno, nel secondo non sono andati meglio del quarto ed undicesimo tempo. Nel secondo turno di libere è invece migliorato il gruppone di Ducati sia Factory che clienti con l’ingresso in top10 di Enea Bastianini, Jack Miller e Marco Bezzecchi.

Paga a caro prezzo la caduta nelle FP1 Francesco Bagnaia che a causa di quest’ultima ha dovuto lavorare nelle FP2 con una sola gomma morbida anteriore. Nella caduta del primo turno di libere infatti la gomma anteriore di Pecco si è tagliata. Questo lo ha obbligato a continuare il pomeriggio con un solo treno di gomme per non sacrificare le gomme nella giornata di domani. Il circuito di Silverstone è molto severo con le gomme, e Ducati ha bisogno della soft all’anteriore per riuscire ad esprimersi al meglio. Il pilota Ducati Factory MotoGP si dice comunque contento del lavoro svolto ed è certo che domani potrà migliorare il proprio tempo grazie alla gomma nuova.

LE PAROLE DI PECCO

“È stata una buona prima giornata qui a Silverstone, nonostante sia scivolato questa mattina dopo aver toccato la riga bianca. Purtroppo nella caduta una delle due gomme morbide anteriori a nostra disposizione si è tagliata e quindi abbiamo preferito non usare la seconda questo pomeriggio, anche se questo ha un po’ compromesso il mio time attack. In ogni caso siamo partiti con il piede giusto: abbiamo ancora molto lavoro da fare, ma siamo molto più avanti rispetto a quello che ci aspettavamo. Sono convinto che domani mattina ci saranno le condizioni per poter migliorare ancora e poter disputare poi una buona qualifica.

Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.