Pedro Acosta | Fonte: Twitter @37_pedroacosta
Pedro Acosta | Fonte: Twitter @37_pedroacosta

Pedro Acosta (Red Bull KTM Ajo) vince il Grande Prémio Brembo do Algarve e si porta a casa la vittoria più importante a soli 17 anni: il titolo di Campione del Mondo Moto3. Un ottimo modo per chiudere la stagione in vista del prossimo debutto in Moto2. Il “rookie of the year” con questo titolo conferma di valere in pieno il passaggio di categoria immediato.

 

Un risultato incredibile per il “rookie maravilla” che, già dalla prima in Qatar, aveva conquistato il ruolo di nuovo fenomeno della classe leggera del Motomondiale. E con la stessa foga ed entusiasmo con cui lo abbiamo conosciuto in pista, Pedro Acosta corre sui suoi profili social per battezzarsi finalmente “Moto3 World Championship Rider”.

Pedro Acosta non ha fatto in tempo a pubblicare le foto del podio e del suo trionfo che, in meno di 4′, ha superato i 3.594 mi piace e gli oltre 224 commenti su Instagram. Inoltre, ha raggiunto quota 22,6 mila mi piace e mille commenti su Facebook. Numeri da capogiro che confermano l’incredibile portata del nuovo baby campione. Una boccata d’aria fresca per Ezpeleta che, con l’addio di Valentino Rossi, è alla continua ricerca di fenomeni mediatici sia dentro che fuori la pista.

ACOSTA IN NUMERI

Conosciamo meglio il baby fenomeno mondiale. Ripercorriamo insieme il percorso e i numeri di Pedro Acosta:

  • Pedro Acosta nasce il 25 maggio 2004 a Mazarrón in Spagna e fa i suoi primi passi in moto a 5 anni con una moto da cross;
  • Nel 2017 conquista il titolo di campione spagnolo PreMoto3 con due gare di anticipo;
  • Debutta nel Campionato FIM CEV Repsol a soli 13 anni, nel 2018;
  • Nel vince la Red Bull Rookies Cup a due gare dalla fine, alla sua seconda stagione;
  • Nel 2021 Pedro Acosta approda al Campionato del Mondo Moto3 come pilota della Red Bull KTM Ajo. E sempre nel 2021 vince il titolo di campione del mondo;
  • È il sesto pilota spagnolo a vincere il titolo Moto3 (dal 2012 quanto è stata introdotta la nuova categoria);
  • È il primo pilota a vincere il titolo nella sua stagione di debutto in 125cc/Moto3™ da Loris Capirossi nel 1990. Pedro Acosta però, non riesce ad eguagliare e a battere il record dell’italiano per solo 1 giorno come campione del mondo più giovane nella storia del motomondiale. Con i suoi 17 anni e 166 giorni non riesce a battere Loris Capirossi che ha vinto a 17 anni e 165 giorni;
  • A 16 anni e 342 giorni, è diventato il più giovane pilota della storia a ottenere tre vittorie consecutive, frantumando il record di Marco Melandri (17 anni e 29 giorni);
  • È la quinta volta in cui un pilota KTM vince il titolo mondiale Moto3™, aggiungendosi ai campionati vinti da Sandro Cortese (2012), Maverick Viñales (2013), Brad Binder (2016) e Albert Arenas (2020);
  • Ricordiamo tutti la prima vittoria straordinaria di Pedro Acosta, arrivata al GP di Doha, con la sua partenza dalla pitlane fino alla conquista del primo trofeo davanti a tutti;
  • È il primo pilota della storia a segnare 4 podi, 3 vittorie e un secondo posto, nelle sue prime quattro gare del Campionato del Mondo.
  • Curiosità: Pedro Acosta vanta sei vittorie fino ad oggi ma neanche una pole position.

FENOMENO DEL FUTURO?

Con questi numeri è facile capire che il baby fenomeno Moto3 non è una semplice meteora. È invece destinato a confermarsi negli annali con un futuro roseo, anche se avrà una pressione non indifferente per il suo debutto in Moto2. Ricordiamo che persino Marc Marquez aveva espresso tutta la propria stima nei confronti di Pedro Acosta, definendolo “straordinario” e un talento che tra baby fenomeni si riconosce subito. Chissà se Pedro Acosta riuscirà a catalizzare l’attenzione anche in Moto2. Non resta che aspettare la prossima stagione per scoprirlo…

Benedetta Bincoletto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.