Francia FP1 Bottas
Credit: profilo Twitter Mercedes AMG F1

Il Circus della F1 torna di nuovo in pista per il GP di Francia al Paul Ricard e nelle FP1 Bottas comanda le azioni con il compagno di scuderia Hamilton. Un avvio di fine settimana non esente di problemi per Valtteri, così come si segnala una sessione non del tutto lineare per Verstappen. Ferrari indietro, con Leclerc meglio piazzato in undicesima posizione.

Code da Baku…

Nonostante la gara dell’Azerbaijan abbia già fatto il giro nell’archivio, gli strascichi del GP a Baku continuano in Francia. Pirelli ha condotto un’inchiesta sui cedimenti di Baku, arrivando a determinati risultati e provvedimenti, che però non ha riscosso i favori di Verstappen. Per inciso, il fornitore milanese porta a Le Castellet le mescole centrali della gamma (C2, C3 e C4).

Nelle FP1 troviamo Nissany al posto di Russell sulla Williams: il britannico durante le ultime due settimane è stato al centro di voci che vorrebbero l’approdo in Mercedes AMG come cosa fatta. Per il momento, in casa Mercedes, si sa soltanto che sia Hamilton che Bottas hanno cambiato telaio per il GP del Paul Ricard.

Fuori pista

Sessione caratterizzata da numerose uscite di pista o testacoda: pochi danni sulle vetture, ma molti set di gomme da buttare, vista la natura piatta e fortemente abrasiva del tracciato. Il programma della mattinata ha visto le scuderie lavorare prevalentemente con le gomme dure o quelle morbide, in entrambi i casi per espolorarne i limiti sui long run o sul giro singolo.

I piloti lamentano qualche episodio di vento trasversale e la presenza degli ostici cordoli alti in uscita di curva. Ricordiamo che nei prossimi fine settimana vedremo un triple-header con la doppia gara in Austria, quindi la gestione dei danni potrebbe diventare un fattore da tenere in considerazione.

Gerarchie

La tabella finale dei tempi vede una netta divisione nelle gerarchie, con le due Mercedes al comando e le due Red Bull ad inseguire. Bottas conclude la sessione con il tempo migliore in 1:33.448, distanziando di 0.335 Hamilton e di 0.432 Verstappen. Buone notizie per Valtteri, che sembra avere trovato una forma più competitiva rispetto a Baku, anche se vale la pena notare un’escursione fuori pista nelle fasi iniziali che ha provocato danni sull’anteriore della sua Mercedes. Hamilton parrebbe avere impostato le prove con il classico approccio progressivo, mentre Verstappen non ha avuto la più pulita delle mattinate, con frequenti sbavature che hanno fatto perdere tempo.

Best of the rest della sessione per Ocon (distanziato di 0.881 dalla vetta), con due Alpine, due McLaren e due Alpha Tauri che completano la top-10 delle FP1. Tutti i motorizzati Ferrari finiscono nella decina meno nobile dei tempi, con Leclerc solo undicesimo, davanti alle Alfa Romeo Racing di Giovinazzi e Raikkonen. Sedicesimo Sainz jr e quindicesimo posto per Vettel. Il pomeriggio darà una migliore fotografia delle forze in campo, sorpattutto in considerazione della maggiore (e quindi migliore) gommatura del tracciato francese.

Tabella dei tempi

Luca Colombo

Leggi anche: Storie da Corsa | Ivan Capelli e quella gara memorabile a Le Castellet

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.