f1-ocon-alpine-2024-alonso

Esteban Ocon proseguirà con il team Alpine F1 fino al 2024. La notizia è arrivata nel pomeriggio di mercoledì prima dell’avvio del fine settimana al Paul Ricard, teatro del Gran Premio di casa per l’ex team Renault.

Alpine ha le idee chiare sul proprio futuro, ed Esteban Ocon incarna il profilo perfetto per la scuderia anglo-francese, sottoposta a un corposo rebrand in atto dalla fine della scorsa stagione. Il pilota classe 1996, tornato in azione nel 2020,  si aggiudica un rinnovo triennale alla luce del podio ottenuto a Sakhir nel 2020 e alle quattro gare consecutive a punti collezionate da inizio stagione.

PATRIOTTISMO E LUNGIMIRANZA

Si tratta di mossa strategica e ricca di significato per la squadra, che dà così inizio alla tanto attesa ‘Silly Season’.

“Esteban è un’importante risorsa per noi che non si limita solo alla F1, dato che è ampiamente coinvolto nel progetto globale di Alpine. Grazie alla sua personalità e ai suoi valori, Esteban è naturalmente un perfetto ambasciatore per Alpine”, ha dichiarato il CEO Laurent Rossi.

L’accordo triennale di Ocon è infatti la risultante di una combinazione fortunata di elementi, quali la costanza, la giovane età e la stessa nazionalità del pilota, che si allinea perfettamente ai valori enunciati da Alpine alla presentazione di inizio anno.

Sono contento di proseguire con il team oltre questa stagione ed è una sensazione fantastica confermare il mio futuro con Alpine. Abbiamo fatto degli ottimi passi in avanti insieme da quando sono arrivato e voglio continuare a migliorare in futuro”, ha commentato Ocon .

“Ci sono delle grandi sfide davanti a noi, specialmente con le nuove regole nel 2022. Sono sicuro che raggiungeremo i nostri obiettivi lavorando sodo insieme. Spesso ripenso al GP di Sakhir dell’anno scorso con il podio e mi motiva a creare nuovi ricordi speciali come quello”.

LA CONVIVENZA CON ALONSO

Non è possibile omettere, quando si parla di Ocon, il trend positivo del francese nel confronto con il compagno di squadra Fernando Alonso. L’iberico è tornato in Formula 1 dopo due stagioni piene di stop dalla categoria, riuscendo ad ottenere 13 punti nell’arco di sei gare. Eccetto la straordinaria prestazione di Baku del due volte campione del Mondo, è stato Ocon a prevalere in costanza e velocità, seppur con il vantaggio della stagione precedente disputata con il team.

L’ex campione di GP3 con Art Grand Prix avrà ora dalla sua la sicurezza garantita dal rinnovo pluriennale, mentre Alonso fa fede al biennale che al momento lo proietta in Alpine solo fino al termine del 2022.

Beatrice Zamuner

Leggi anche: F1 | IL PUNTO SUL MERCATO PILOTI: CHI CI SARÀ NEL 2022?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.