Estoril

Con ancora negli occhi le battaglie del Nuerburgring, il FIA World Touring Car Cup si prepara per una seconda appassionante sfida ad Estoril. Dopo anni di assenza, il Mondiale turismo si prepara per tornare in una location storica, un circuito che originariamente non era presente nel calendario. Ricordiamo infatti che l’ex sede del Gran Premio del Portogallo della F1 rimpiazza di fatto il round cittadino di Vila Real che per l’emergenza sanitaria esce per il secondo anno consecutivo dai piani della serie.

Honda e Hyundai a caccia di conferme all’Estoril

La prima prova in Germania ci ha regalato due prove molto spettacolari in cui non sono mancate le battaglie ed i colpi di scena. Hyundai guida il Mondiale con il francese Jean Karl Vernay, vincitore di una race-2 che è stata letteralmente dominata dalla nuova Elantra N TCR. L’auto coreana ha realizzato una splendida doppietta ed attualmente si trova a guidare la graduatoria con l’esperto transalpino.

Honda insegue con Esteban Guerrieri, rallentato da problemi nell’Inferno Verde, con Nestror Girolami e soprattutto con il veterano Tiago Monteiro. Il padrone di casa è al momento il miglior rappresentante in classifica del marchio giapponese grazie alla vittoria nella race-1 del Nuerburgring con un sorpasso all’ultimo giro sul francese Yvan Muller (Cyan Racing/Lynk & Co).

Ad Estoril attenzione, in casa Hyundai, agli esperti Gabriele Tarquini e l’ungherese Norbert Michelisz, altalenanti nella prima uscita stagionale. Bene, invece, il tedesco Luca Engstler, secondo ad inizio mese in un fine dopo aver provato in tutti i modi a beffare il teammate Vernay.

Estoril: occhio alle Lynk & Co, Audi insegue con Cupra

L’auto che ha vinto l’edizione 2020 approda ad Estoril a caccia di una rivincita dopo una mediocre prova inaugurale. Le vetture cinesi hanno dato battaglia nelle due competizioni, ma non sono riuscite a raggiungere l’obiettivo sperato. Il già citato Muller ed il nipote Yann Ehrlacher guidano l’armata di Cyan Racing che come sempre sarà composta anche dallo svedese Thed Björk e l’uruguaiano Santiago Urrutia.

Difficoltà nella prima uscita del 2021 per Audi che in Portogallo potrebbe rifarsi con l’olandese Tom Coronel, il belga Frédéric Vervisch ed il francese Nathanaël Berthon. Sarebbe bello vedere più in alto nel gruppo anche le Cupra, marchio che ha tra le proprie fila dei nomi di spicco. Gli iberici Mikel Azcona e Jordi Gené ci riprovano nell’evento vicino a casa insieme al britannico Rob Huff che, lo ricordiamo, è l’unico degli alfieri di Zengő Motorsport ad aver conquistato il Mondiale nel lontano 2012.

Appuntamento questo fine settimana quinti per la seconda prova del FIA World Touring Car Cup 2021.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.