Superbike 2021

Svelato il nuovo programma per la stagione 2021 Superbike, ma non solo! Moltissime novità andranno a modificare l’organizzazione delle varie classi ed il regolamento: nei round Europei vedremo in azione quattro categorie con l’aggiunta dell’ultima arrivata Yamaha R3 bLU cRU European Cup.

Le novità nel programma

Yamaha R3 bLU cRU European Cup è il nome dell’ultima arrivata nel programma del Mondiale Superbike: saranno quattro le categorie che scenderanno in pista il prossimo anno. Per quanto riguarda invece la WorldSSP300, i piloti non saranno divisi in due gruppi, ma andranno in pista tutti insieme. Di seguito il programma 2021, da leggere affiancato al calendario della Serie.

wsbk 2021 schedule

Regolamento 2021

Comunicato anche il nuovo regolamento per la Superbike 2021, studiato e adottato dalla Commissione Superbike, formata da: Gregorio Lavilla (Dorna), Franck Vayssié (FIM), Tomonori Sato (Honda), Andrea Dosoli (Yamaha), Paolo Marchetti (Kawasaki), Marco Zambenedetti (Ducati), Marc Bongers (BMW), Brian GILLEN (MV Agusta) alla presenza di Paul Duparc (FIM), Scott Smart (Direttore Tecnico WSBK), Dominique Hébrard (FIM CTI Sporting Manager). Di seguito elenchiamo le novità regolamentari.

Restrizioni alle prove e ai test

Le restrizioni alle prove e ai test sono state riviste principalmente per chiarire quale tipologie di moto stradali saranno consentite ai fini dell’allenamento. L’obiettivo consiste nell’evitare allenamenti e dimestichezza con moto da corsa.

Long Lap Penalty

I Long Lap Penalty hanno dimostrato la loro efficacia nel corso dei Gran Premi ed entreranno anche nell’elenco delle sanzioni nel FIM WSBK. Il Long Lap Penalty però potrebbe non essere disposto su tutti i circuiti: dipenderà dalla conformazione delle piste.

Bandiere gialle

I piloti che vedranno esposta la bandiera gialla dovranno rallentare a sicurezza dei piloti coinvolti in cadute e dei commissari che intervengono. Ai piloti che nel corso delle qualifiche vedranno comparire la bandiera gialla verrà cancellato il tempo sul giro. I piloti non potranno migliorare il proprio tempo in regime di bandiera gialla, quindi non ci sarà alcun motivo per non rallentare.

Introduzione di pannelli a LED e conseguenze legate alla doppia esposizione di bandiere

Nell’ultimo incontro la Commissione FIM Circuit Racing ha annunciato l’utilizzo obbligatorio nel 2023 dei pannelli a LED in SBK e nell’EWC (dal 2022 nel caso dei Gran Premi). È emerso che sarà impossibile combinare le informazioni comunicate attualmente dalle due bandiere nel caso di cambiamenti in termini di grip, per ragioni di visibilità dei pannelli a LED. È stato deciso inoltre di non esporre insieme le bandiere che segnalano “presenza di pioggia” e “cambiamenti di aderenza”.

Depositi cauzionali per ricorsi e appelli

Lo scopo e la presentazione di ricorsi ed appelli sono stati chiariti. Qualsiasi persona od organizzazione che presenta ricorso o appello avrà sempre garantita la restituzione del deposito cauzionale in caso di accoglimento del ricorso o dell’appello. Non sarà più possibile per un pilota o per un team presentare una lettera di credito invece di un deposito cauzionale. (Nota: al momento le sanzioni e i depositi cauzionali saranno destinati a un fondo amministrato dalla FIM per un eventuale utilizzo per buona causa).

Presenza dell’elicottero in circuito

Eccetto quando è presente un ospedale riconosciuto dalla FIM per la gestione di traumi significativi, con un accordo che prevede che i piloti infortunati siano trasportati dal circuito all’ospedale con mezzo stradale in via urgente entro massimo 20 minuti, potrebbe non essere necessario un elicottero in caso di adeguati veicoli di tipo B a disposizione.

Nicole Facelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.