Evans, su Toyota Yaris, comanda i giochi nella seconda giornata del Rally di Montecarlo
Evans, su Toyota Yaris, comanda i giochi nella seconda giornata del Rally di Montecarlo

Il Rally di Montecarlo, prima prova del WRC, è sempre una vera e propria roulette, a uscirne indenne nella seconda giornata è stato Elfyn Evans. Il pilota del Team Toyota Gazoo Racing ha preceduto il suo titolato compagno Sebastien Ogier, colpito da una foratura quando era comodamente primo in classifica. Da protagonisti a comprimari; questa la sorte del team Hyundai, con Ott Tanak solamente terzo e rallentato da diversi problemi.

Evans balza al comando sfruttando l’errore di Ogier

La seconda giornata del Rally di Montecarlo vede balzare in cattedra le Toyota Yaris WRC con Evans seguito da Ogier. Il sette volte iridato, dopo la prova opaca di ieri, si è riscattato alla grande ottenendo il miglior crono della PS3 (la prima di giornata). Il pilota di Gap ha continuato a martellare issandosi in vetta alla classifica assoluta con una superba dimostrazione di forza nella seconda PS di giornata. Complici le strade di casa, Ogier ha dato l’impressione di averne di più. Ma in generale le Toyota hanno dominato la scena relegando le Hyundai al ruolo di comprimarie.

Il pomeriggio però ha ribaltato la classifica: Ogier, nel corso della PS6, è stato vittima di una foratura con annesso testacoda che gli è costato ben trentacinque secondi, oltre alla leadership. Più o meno simile la sorte di Kalle Rovanpera che ha perso il controllo della sua Yaris andando per campi. Ne ha approfittato Evans che ha guidato con prudenza e maestria, concludendo la seconda giornata del Monte al primo posto.

Tanak salva l’onore della Hyundai

Musi lunghi in casa Hyundai. Il team coreano ha mostrato una faccia completamente diversa rispetto alla giornata di ieri. A salvare la situazione ci ha pensato Tanak, terzo assoluto, che deve ringraziare l’errore commesso da Rovanpera a fine giornata. L’estone ha pagato una scelta errata di pneumatici e, già dal primo stage, ha perso la leadership. Tanak, come se non bastasse, ha subito anche un’avaria del tergicristallo rimasto bloccato quando imperversava la pioggia sull’ultima PS di giornata. Quinto posto assoluto per Thierry Neuville che si sta man mano affiatando con il suo nuovo navigatore Martin Wydaeghe. A seguire Dani Sordo che ha ripreso a viaggiare sul suo ritmo dopo una prima giornata interlocutoria.

Da segnalare il crash di Pierre-Louis Loubet vittima di acquaplaning. Il francese ha perso il controllo della sua Hyundai andando a sbattere contro un muretto, fortunatamente nessuna conseguenza fisica per lui e il suo navigatore.

WRC2: assolo di Mikkelsen

Andreas Mikkelsen è l’uomo solo al comando nella classifica WRC2. Il norvegese ha incrementato il vantaggio nei confronti del diretto inseguitore Adrien Fourmaux. Sul gradino più basso del podio troviamo la Citroën C3 del francese Eric Camilli. Per quanto concerne il WRC3 il podio è monopolizzato dalla bandiera francese: a comandare è ancora il manipolo di Citroën con Rossel seguito da Bonato e Ciamin. Il migliore degli italiani occupa la trentesima posizione, ottavo di classe WRC3, stiamo parlando di Giacomo Ogliari seguito dall’esperto navigatore Luca Granai.

Leggi anche: WRC | RALLY MONTECARLO, DAY-1: SUPER TANAK, PAURA PER SUNINEN!

Michele Montesano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.