Ottimo avvio per Ott Tanak, e la sua Hyundai, nel Rally di Montecarlo 2021
Ottimo avvio per Ott Tanak, e la sua Hyundai, nel Rally di Montecarlo 2021

È stato uno strepitoso Ott Tanak ad aprire le danze del Rally di Montecarlo, prima gara del WRC targato 2021. L’estone, di casa Hyundai, ha dominato le prime due Prove Speciali lasciando le briciole agli altri. A guidare il gruppo degli inseguitori è stato Kalle Rovanpera che, al volante della Toyota Yaris, ha mandato in crisi il più esperto compagno Elfyn Evans. Paura per Teemu Suninen che ha cappottato irreparabilmente la sua Ford Fiesta.

Partenza a razzo per Tanak

Tanak ha immediatamente suonando la carica: mettendosi in testa al Rally di Montecarlo, prima stagionale del WRC 2021, fin dai primi metri. L’estone ha cancellato, con un colpo di spugna, il pauroso incidente che l’ha visto protagonista l’anno scorso proprio sulle strade del Monte. Complice una maggior conoscenza della Hyundai i20 WRC+, Tanak ha cercato subito di sferrare l’attacco ai suoi avversari. Tuttavia un incredibile Rovanpera ha tenuto botta, concludendo la prima giornata a poco più di tre secondi dal leader. Ottima prova per il giovanissimo finlandese che è stato il migliore in casa Toyota. A seguire Evans che ha accusato un distacco più importante nella seconda Speciale, trovando difficoltà a mandare in temperatura gli pneumatici. A tal proposito il Rally di Montecarlo ha segnato il debutto ufficiale di Jari-Matti Latvala nel ruolo di Team Principal Toyota.

Problemi per Neuville e Ogier, paura per Suninen

Dopo una sola giornata, a leccarsi le ferite troviamo Neuville solamente quarto. Il belga ha pagato lo scotto di essere stato abbandonato dal suo storico navigatore Gilsoul. Ciò nonostante il sostituto Martijn Wydaeghe ha superato brillantemente la prova del fuoco. Quinto posto per sua maestà Ogier che ha subito noie ai freni già nel corso della prima Speciale. Rally di Montecarlo già in salita per Daniel Sordo, che ha mostrato un passo gara lontanissimo dal suo team mate Tanak. Lo spagnolo ha poi spiegato, al riordino, che la sua Hyundai potrebbe avere un problema al differenziale. Buona la prestazione di Pierre-Louis Loubet, ottavo, seguito dall’unica Ford superstite quella di Gus Greensmith. Infatti la Fiesta di Suninen è stata recuperata in una scarpata.

Il finlandese di M-Sport, per colpa dell’asfalto viscido, ha perso il controllo della sua vettura che è sbattuta dapprima contro un terrapieno per poi essere scaraventata dal lato opposto nel burrone. Incidente senza conseguenze per Suninen e Jarmo Lehtinen ma gara finita, un danno ingente considerando che il pilota non disputerà l’intera stagione. 

Mikkelsen comanda in WRC2

Partenza sorprendente per Andreas Mikkelsen e Ola Floene, ottavi assoluti e primi in WRC2, con la Skoda Fabia Evo del team TokSport. L’equipaggio norvegese ha preceduto la Ford M-Sport di Adrien Fourmaux e la Volkswagen Polo di Gryazin. In WRC3 tripletta Citroën, al primo posto troviamo Rossel seguito da Ciamin e Bonato. Sempre nella stessa classe troviamo in settima posizione, ventiseiesima assoluta, il primo degli italiani Mauro Miele al volante della Skoda Fabia.

Leggi anche: WRC | AL VIA IL RALLY MONTECARLO: UNA SFIDA “SPRINT”

Michele Montesano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.