Al termine di una gara 1 incredibile (nel bene e nel male), Steven Odendaal conquista ad Aragon la prima vittoria in carriera nella Supersport600. Il sudafricano torna al successo dopo 1555 giorni (CEV Moto2 2016). La gara ha visto Niki Tuuli combinare un guaio notevole, stendendo il povero Jules Cluzel a 7 passaggi dalla conclusione.

LA CRONACA DELLA GARA SUPERSPORT600

Partenza eccezionale di Cluzel che tiene il comando della classifica. Brutto invece lo start del pilota finlandese Niki Tuuli che si fa sorpassare da tanti avversari, per poi lanciarsi all’inseguimento degli avversari.

Una rimonta eccezionale fino a 7 giri dal termine. Niki ha sbagliato il punto di frenata e ha abbattuto il francese che comandava la gara fino a quel momento. Il botto è avvenuto in uscita da curva 12. Da sottolineare il bellissimo gesto di “Julo” che è andato sincerarsi delle condizioni del finnico.

Una volta a terra i due principali attori, le comparse sono diventate protagoniste: Dominique Aegerter, Steven Odendaal e Philipp Oettl hanno regalato spettacolo fino alla bandiera a scacchi.

L’arrivo ha visto il primo trionfo per Odendaal ed il secondo posto di Dominique Aegerter, sul podio alla prima gara nella categoria. Philipp Oettl è giunto terzo, centrando il quinto podio in carriera.

Da segnalare l’eccellente quarto posto di Luca Bernardi, pilota di cui sentiremo sicuramente parlare in futuro.

Queste le posizioni degli altri italiani al traguardo: Federico Caricasulo 6°, Raffaele De Rosa 9°, Kevin Manfredi 13° e 1° nella classifica dell’Europeo di categoria. 14° posto per Michel Fabrizio, alla prima gara dopo 6 anni a punti, mentre è giunto 19° dopo la caduta Leonardo Taccini.

La gara ha fatto registrare una quantità innumerevole di cadute. Tra coloro finiti a terra vi sono Takala, Montella, Gradinger, Pizzoli, Alcoba, Fuligni, Tuuli e Cluzel.

I RISULTATI DELLA GARA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.