Diramata la entry list della stagione 2022 della SBK. Credits: Toprak Razglatioglu Official FB
Diramata la entry list della stagione 2022 della SBK. Credits: Toprak Razglatioglu Official FB

Manca sempre meno al via del mondiale Sbk 2022, classe regina che ci ha regalato uno spettacolo mozzafiato nel 2021. Tra poco si parte con i test ufficiali, ma oggi è tempo di visionare la entry list della classe principe delle derivate di serie.

La carica dei 24 per la Sbk!

Ufficializzate le 24 entries che vedremo impegnate come presenza fissa nella nuova stagione della classe regina che avrà al suo interno cinque case costruttrici diverse. Quattro saranno i rookies che sicuramente vorranno ripetere quanto di buono fatto dai predecessori. Campionato che vede anche un ritorno al numero 65 di Jonathan Rea che quindi lascia il suo numero 1, passato nella carena del neo campione turco Toprak Razgatlioglu.

Tante novità e cambiamenti 

Tantissime novità e cambi di casacca per le derivate di serie a partire da BMW che nel 2022 vedrà Scott Redding (in arrivo da Ducati) e Michael van der Mark in sella alla BMW M1000RR.

Cambi nelle proprie formazioni che sia Honda che Ducati nel corso dell’inverno hanno apportato. Alvaro Bautista nel 2022 ritorna con Aruba.it Racing – Ducati al fianco del confermato Michael Ruben Rinaldi. Lo spagnolo vuole ripetere quanto di buono fatto vedere nel 2019 all’esordio con Ducati nella Superbike. Per il nativo di Rimini è la terza stagione, la seconda consecutiva con il team di Borgo Panigale, team con il quale vuole cercare di lottare per il titolo mondiale 2022.

Cambio totale per il team nippo-spagnolo Honda Hrc che punta su due rookies in arrivo dal motomondiale. Stiamo parlando di Iker Lecuona e Xavi Vierge, rispettivamente dalla MotoGP e dalla Moto2. Il duo iberico correrà con una CBR1000RR-R, che cerca ancora il primo trionfo dal rientro in forma ufficiale nella Sbk.

Team privati sempre più protagonisti

Squadre private che sono sempre di più nelle posizioni dei punti, con BMW che sarà presente con quattro moto, considerando anche quelle del Team Bonovo che si affida a due piloti di esperienza come Eugene Laverty e Loris Baz. Nel MIE Racing Honda Team vedremo presente per la seconda stagione l’argentino Leandro Mercado che sarà affiancato dall’esordiente malese Hafizh Syahrin.

Ci sono ulteriori novità per la Sbk con l’esordio di Yamaha Motoxracing, che sale dalla Supersport. Nel 2022 il pilota sarà Isaac Viñales, in arrivo dall’Orelac Racing nel quale posto sarà preso dal ceco Oliver König in arrivo dalla 300. In due centauri passano dalla 600 alla Sbk, ovvero Philipp Oettl che nel 2022 vedremo con GoEleven mentre Luca Bernardi sarà impegnato con il Barni Racing Team e sarà il primo pilota ad aver corso nelle tre categorie delle derivate: 300, SSP e SBK.

Conferme nel Grt Yamaha che per la terza stagione conterà su Garrett Gerloff mentre il 2022 sarà la seconda annata per il nipponico Kohta Nozane. Dopo un eccezionale 2021 da rookie, il feltrino Axel Bassani resta con Motocorsa Racing così come Lucas Mahias rimane con Kawasaki Puccetti Racing. Manca un solo nome da ufficializzare, quello del pilota del Team Pedercini che torna ad una moto.

Che 2022 sarà?

Nel 2022 ci aspettiamo uno spettacolo simile se non uguale al 2021 con più protagonisti e più case coinvolte. In questa stagione Sbk si supera anche il record di nazioni diverse coinvolte nel campionato. Di una cosa siamo certi, la bagarre non mancherà!

Giacomo Da Rold

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.