Credits: WorldSBK Website

La stagione 2022 del WorldSBK ha regalato una doppietta moto-pilota davvero storica per quanto riguarda le derivate di serie. Álvaro Bautista e Ducati innegabilmente legati a Carlos Checa e Althea Racing. Bautista è il secondo pilota spagnolo a conquistare la corona del WorldSBK, riportando così Ducati al trionfo dopo ben 11 anni. Nonostante questo anno di trionfo, le tappe spagnole di Catalunya e Aragón sono state tra quelle con meno spettatori di tutto il campionato. Dopo il caos per i pochi spettatori in occasione della MotoGP al Mugello creato da Dorna e Carmelo Ezpeleta, questi numeri fanno quantomeno riflettere.

I NUMERI: SOLO L’ARGENTINA BATTE MISANO

I numeri riguardo le tappe del WorldSBK sono forniti dalla sezione spagnola di motorsport.com. Il terzultimo round della stagione corso in Argentina, sul circuito di San Juan de Villicum si è preso la vetta della classifica con 78549 appassionati nel corso del weekend. In seconda posizione c’è l’unica tappa italiana del Misano World Circuit di Giugno, capace di riunire 65825 spettatori. Si prende il terzo posto il round inglese di Donington Park con 51831, di poco davanti a Mandalika (51629) e Portimão (51308).

DISASTRO IN SPAGNA: ARAGÓN E CATALUNYA MEGLIO SOLO DI ESTORIL

Dei dodici round disputati nel 2022, i due weekend disputati in Spagna, casa non solo di Baustista ma di Dorna stessa, sono stati disastrosi dal punto di vista numerico. Il circuito del Montmeló, che ha visto la tripletta di Bautista e Ducati, ha totalizzato solo 29898 fans nei tre giorni. Nonostante siano pochi spettatori, il round catalano è entrato nel campionato WorldSBK solo nel 2020 in piena pandemia. Peggio ancora ha fatto Aragón, situato in una zona della Spagna difficilmente raggiungibile. Il primo round del 2022 ha fatto solo 20596 presenze, meglio solo del round portoghese di Estoril, fermo a 19874.

A evidenziare la debacle dei round spagnoli è proprio Álvaro Bautista, fresco campione del Mondo. Sul proprio profilo Twitter il #19 ha dichiarato: “Un peccato che il WorldSBK non si segua tanto in Spagna nonostante abbia due campioni SBK e molti altri in diverse categorie. Sarebbe stato bello se i fan avessero vissuto i weekend dal circuito. Si può essere parte degli spettacoli e si passano dei bellissimi momenti con i piloti: Parc fermé, paddock show, podi e giochi!”

L’ENNESIMA CONTRADDIZIONE DI EZPELETA E DORNA

Carmelo Ezpeleta, nel mese dello scorso Giugno, si è espresso riguardo i soli 83000 presenti al Mugello per la MotoGP. Il CEO di Dorna ha perfino messo in dubbio le due tappe sul territorio italiano, nonostante siano poi state confermate per il 2023. Lo spagnolo ha poi difeso la tappa catalana della MotoGP, che ha totalizzato solo 65000 presenze nel corso dei tre giorni. Come abbiamo visto, il WorldSBK ha trovato nella penisola iberica il proprio punto debole quest’anno. Nonostante ciò, non c’è stato alcun commento da parte di Dorna e Ezpeleta riguardo questi numeri. Come già successo con il campionato di maggiore successo di Dorna, gli organizzatori tendono a difendere le tappe spagnole: un atteggiamento quantomeno contraddittorio e di parte.

Valentino Aggio

Leggi anche: WORLDSBK | ERIC GRANADO DEBUTTA COME TITOLARE CON MIE RACING

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.