Credits: twitter.com/WorldSBK

Sono stati tre giorni di festa e spettacolo al Misano World Circuit “Marco Simoncelli” per il round italiano del WorldSBK ai quali hanno partecipato oltre 65mila tifosi. Quello di Misano è stato il round con più appassionati in pista fino ad ora per il WorldSBK. La tappa romagnola riabbraccia il pubblico e gli appassionati che hanno riempito il paddock di Misano dimostrando un affetto verso la categoria che fa netto contrasto con quanto accaduto quindici giorni fa al Mugello per la MotoGP.

IL CALORE DI MISANO

Un weekend da ricordare non solo per Alvaro Bautista che con una doppietta nelle due gare principali ha portato a trentasei punti il proprio vantaggio su Jonathan Rea. Anche per i tanti appassionati di WorldSBK che hanno riempito le tribune aperte ed il paddock del Misano World Circuit. Il dato comunicato da Dorna è di 65.825 tagliandi venduti per la tre giorni romagnola che fa di Misano il round con più presenza di questa stagione. Gli appassionati che si sono recati al “Marco Simoncelli” hanno potuto prendere parte a quella che è la festa della SBK, un paddock aperto, con il podio al centro e la possibilità per gli appassionati di festeggiare insieme ai propri beniamini. Basti riguardarsi le scene del podio di Gara2 con Alvaro Bautista che scende tra la folla di tifosi innaffiandoli di Prosecco.

Scene come quelle di Misano sono mancate al WorldSBK che negli ultimi due anni ovviamente per colpa delle restrizioni dovute alla pandemia di Covid19. Il mondiale delle derivate di serie si è evoluto negli ultimi anni per avvicinare sempre di più il pubblico ai piloti. Questo ha permesso al WorldSBK di non venire completamente annullata dalla MotoGP, il paddock del motomondiale è infatti off limits per un normale appassionato. Piloti e addetti ai lavori del paddock del WorldSBK sono molto più a contatto con gli appassionati e scambiare due parole e fare una foto coi propri idoli è veramente per tutti e tutte le tasche.

LA POLITICA DEI PREZZI PER TUTTI

Il Misano World Circuit ha scelto una politica chiara per il round Pirelli Made in Italy e dell’Emilia Romagna. I biglietti devono essere per tutte le tasche e devono dare accesso a più aree del circuito. Ecco perchè il prezzo massimo per la giornata di domenica era di 100€ (175€ l’abbonamento tre giorni, ndr) e permetteva l’accesso alla tribuna principale tra il rettilineo del traguardo e quello che porta alla “Quercia” oltre che per il paddock. Per le “Tribune A, B e C” il prezzo del biglietto era di 60€ che salgono ad 80€ per avere accesso libero al paddock.

Sui social sono stati diverse le persone che hanno notato le enormi tribune “Brutapela” vuote. Per chi avesse poca conoscenza del tracciato, quelle dopo la prima curva che storicamente sono riservate al fan club di Valentino Rossi in occasione del motomondiale. Queste erano chiuse in occasione del weekend del WorldSBK, l’unica tribuna che gli appassionati non hanno riempito è la “Tribuna D” quella esterna al curvone. Però essendo l’unica senza copertura ed essendo il weekend di Misano particolarmente caldo è normale che gli appassionati abbiano preferito riempire quasi completamente le “Tribune A, B e C” che si trovano tra “Carro” e le “Misano”. Gremite anche le tribune sopra la nuova struttura del Misano World Circuit oltre che la “Centrale” come detto.

Credits: twitter.com/WorldSBK
NESSUNA EMERGENZA AFFLUENZA

Dopo il weekend del Mugello avevamo parlato del calo drastico degli appassionati presenti al Mugello per la MotoGP. Quindici giorni fa al Mugello furono 83.761 gli appassionati presenti nei tre giorni del Motomondiale sulla pista toscana. La MotoGP segnò un pesante -50% di appassionati rispetto al 2019 mentre il circus delle derivate di serie non ha sofferto di questo drastico calo. Nel 2019, ultima edizione a capienza piena, furono 70.447 gli appassionati in pista nei tre giorni del WorldSBK. Poco meno di 5mila gli appassionati “persi” dal 2019 che però possono rientrare nella normale flessione dovuta al momento storico economico che stiamo vivendo. Nelle edizioni precedenti gli appassionati furono 68.154 e 68.697 rispettivamente per l’edizione 2017 e 2018. Furono invece solo 11.257 lo scorso anno le presenze a Misano per il WorldSBK. In quel caso però la capienza era ridotta a causa delle più stringenti normative anti-Covid19.

IL WORLDSBK OGGI VALE LA MOTOGP

Non era mai successo, almeno in epoca moderna che il WorldSBK sfiorasse il numero di presenze della MotoGP. Come avevamo analizzato nell’articolo linkato sopra il prezzo dei biglietti della MotoGP possono senza dubbio aver inciso nell’assenza di tanti appassionati. A maggior ragione se paragonata ai prezzi del WorldSBK. Ricordiamo che l’accesso al “Prato” per la domenica del Mugello costava 90€ mentre, come detto, a Misano con 100€ si poteva accedere oltre alla tribuna principale anche a tutto il paddock.

A settembre la MotoGP arriverà a Misano per il secondo round stagionale in Italia. I prezzi del Misano World Circuit però non saranno nemmeno simili a quelli del WorldSBK. Per lo stesso posto in “Tribuna A” con la SBK si sarebbe speso 60€, per la MotoGP il biglietto per la sola domenica sarà di 185€. Differenza abissale rispetto al mondiale delle derivate di serie dove l’abbonamento tre giorni più paddock per lo stesso posto costava 140€. Una differenza di prezzo che è difficilmente giustificabile, anche visto lo spettacolo garantito dal WorldSBK.

Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.