Nella settimana che porta all’ultimo round all’Estoril la griglia della WorldSBK 2021 sta prendendo forma. Facciamo il punto sulla situazione in attesa di scoprire anche le scelte Ducati e Honda.

In settimana è arrivato il comunicato Yamaha che ha dato l’ufficialità del passaggio del campione del mondo WorldSSP Andrea Locatelli nel team Pata Yamaha WorldSBK. A farne le spese è stato un altro italiano, Federico Caricasulo, che sta ricevendo il corteggiamento di GMT-94. Ma facciamo un punto più chiaro casa per casa.

KAWASAKI

Il Kawasaki Racing Team WorldSBK è stato uno dei primi team a completare l’organico. Un 2021 all’insegna della continuità con sia Jonathan Rea (prossimo alla conquista del sesto titolo iridato), che Alex Lowes confermati. Il Puccetti Racing Team saluterà all’Estoril Xavi Fores ed accoglierà il promosso Lucas Mahias già nella squadra reggiana in WorldSSP. Nessun annuncio invece da parte del ORELAC Racing e del team Pedercini. L’unica certezza che ad oggi abbiamo è che tutti e quattro i team Kawasaki disporranno della nuova Ninja ZX-10RR 2021.

DUCATI

Situazione definita in giornata in casa Ducati, con il team ARUBA.IT Racing – Ducati certo di avere ancora per la prossima stagione Scott Redding. Al suo fianco troverà Michael Rubén Rinaldi ufficializzato proprio questo pomeriggio. La situazione nel team ufficiale ha bloccato di fatto anche il Team GoEleven che sperava di avere ancora Rinaldi nel 2021, magari con più supporto da parte di Ducati ma che ora dovrà mettersi alla ricerca di un pilota. Situazione complessa anche nel Barni Racing Team: Marco Barnabò potrebbe promuovere Samuele Cavalieri nel mondiale come in questo finale di stagione. Resta però in attesa di conoscere il destino di Tito Rabat in MotoGP che potrebbe essere un esodato di lusso dal Motomondiale, con Ducati che lo parcheggerebbe proprio nella squadra bergamasca. Il team Motocorsa invece non ha ancora presentato i piani 2021; ad oggi la cosa più probabile è che continueranno con Tati Mercado anche per la prossima stagione.

YAMAHA

Contrariamente a quando accade a Borgo Panigale in casa Yamaha hanno le idee più chiare. Accanto al confermato Toprak Razgatlioglu nel PATA YAMAHA WorldSBK Official Team arriva il campione del mondo WorldSSP Andrea Locatelli. Nel GRT Yamaha WorldSBK Junior Team confermato Garrett Gerloff che ha ben impressionato in questo finale di stagione, affiancato dal giapponese Kohta Nozane. Quest’ultimo, classe 1995, vanta un titolo All Japan J-GP2 (l’equivalente della nostra 600) nel 2013. Il giapponese è legato a doppio filo alla casa dei tre diapason, dati i suoi trascorsi come collaudatore Yamaha MotoGP e una gara nella classe maggiore del motomondiale nel 2017 nelle file del team Tech3. Dopo esser passato per il FIM EWC con YART è tornato in Giappone dove da due anni corre nell’All Japan SBK proprio con la R1 ufficiale. Il TenKate Racing confermerà Loris Baz, mentre sta cercando di lavorare per avere una seconda moto da affidare a Jonas Folger.

HONDA

Honda dopo essersi garantita le prestazioni di Alvaro Bautista nel Team HRC anche per la prossima stagione, è arrivata oggi anche la conferma di Leon Haslam. Resta così senza un piano B Cal Crutchlow. Honda dopo averlo messo alla porta in favore di Alex Marquez gli ha offerto la sella ufficiale WorldSBK. Ancora più misterioso il futuro del team MIE Racing Moriwaki che dopo la separazione con Althea dovrà rivedere i suoi progetti.

BMW

Il BMW Motorrad WorldSBK Team al confermato Tom Sykes, la squadra tedesca affidata a Shaun Muir ha scelto di puntare sull’inglese e su Michael Van der Mark. Lasciando di fatto senza una sella Eugene Laverty, nostro ospite ieri sera a Motorbike Circus. Al momento la squadra tedesca non pare aver trovato acccordi con team privati nonostante una trattativa con il team EvanBros nei scorsi mesi.

APRILIA

Del ritorno della casa di Noale nel mondiale WorldSBK se ne parla ormai da tempo. Dopo le wildcard non fortunatissime di Christophe Ponsson con la RSV4, per il 2021 si è parlato di un interessamento di Althea Racing. La squadra di Genesio Bevilacqua potrebbe tornare con Aprilia dopo la stagione 2013 con Davide Giugliano. Aprilia ha chiesto di poter correre con la nuovissima RSV4 1100 come già fa nel CIV. Ma pare che sia arrivato il veto di BMW e quindi se la casa di Noale vorrà rientrare dovrà farlo con la “vecchia” 1000cc. Per i piloti i nomi caldi sono ovviamente quello di Lorenzo Savadori, ma anche quello di Andrea Iannone e Chaz Davies.

Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.