In una torrida Jerez de la Frontera a vincere la prima gara post lockdown della WorldSBK è Scott Redding. L’inglese di casa Ducati conquista così la sua prima vittoria nel mondiale delle derivate di serie, superando dopo una gara d’attesa Jonathan Rea, secondo, è Toprak Razgatlioglu, terzo.

Le prove facevano presagire una gara combattuta con un folto gruppo di testa e così è stato. Non una bella partenza per le Ducati di Scott Redding e Chaz Davies con entrambi i piloti che hanno perso qualche posizione. A prendere il comando è stato Jonathan Rea che seguito da Toprak Razgatlioglu, Scott Redding e Loris Baz hanno iniziato a prendere margine su Tom Sykes. Dietro all’inglese di BMW si è formato un secondo gruppetto composto dalle Honda di Alvaro Bautista e Leon Haslam, la Yamaha di Michael Van der Mark, le Ducati di Chaz Davies e Michael Rubén Rinaldi. Chaz ha impiegato il primo terzo di gara a liberarsi di tutti questi piloti portandosi a caccia di Tom Sykes costretto però al ritiro a causa di un guasto elettrico.

Anche Michael Van der Mark viene tradito dalla sua Yamaha, ma questa volta a cedere è stato il motore della R1. Jonathan Rea gestisce il ritmo e consente a Chaz Davies di riavvicinarsi nel finale di gara. Nel corso del dodicesimo passaggio Scott Redding attacca Toprak alla “Dry sac” portandosi così in seconda posizione. Tempo tre giri ed ecco l’attacco a Jonathan Rea, sempre alla curva 6, il pilota Ducati porta lungo Rea non permettendogli replica. Nel frattempo anche Chaz Davies scavalca Loris Baz per la quarta posizione e si mette a caccia di Toprak Razgatlioglu. Davanti Scott scappa mettendo in soli cinque passaggi oltre un secondo di margine tra lui ed il campione del mondo. Davies prova negli ultimi due passaggi a conquistare il podio ai danni di Toprak Razgatlioglu ma il turco resiste a tutti gli attacchi.

Quinta posizione per Baz, che nel finale è stato avvicinato anche da Michael Rubén Rinaldi. L’italiano del team GoEleven da metà gara in poi ha messo in mostra un passo da podio, peccato per la partenza nelle retrovie. Settima piazza per Alvaro Bautista, veloce nelle prime fasi di gara ma con ancora molto lavoro da fare per tenere il passo dei primi per tutta la gara. Incredibile ritorno in pista per Marco Melandri che dopo una qualifica difficile conquista un incredibile ottava posizione. “Macho” al rientro nel WorldSBK senza test con la Ducati del team Barni ha messo in fila il leader della classifica iridata Alex Lowes. Chiude la top10 Leon Haslam con la seconda Honda ufficiale.


Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.