Credits: worldsbk.com

Dopo una lunga pausa durata esattamente un mese, il paddock del WorldSBK fa rotta verso Estoril per la terza tappa del mondiale con Alvaro Bautista leader del campionato. Si torna sulla pista alle porte di Lisbona per la prima volta dal round conclusivo della stagione 2020 che vide Toprak Razgatliolgu e Chaz Davies spartirsi le vittorie mentre Jonathan Rea conquistava il suo sesto mondiale. Sulla pista portoghese si riaccenderà dunque la battaglia dopo che il campione in carica Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea hanno terminato gara2 di Assen a terra spianando la strada alla prima “mini” fuga di Alvaro Bautista.

WORLDSBL: SARA’ ANCORA SFIDA A TRE?

Questo avvio di campionato ha visto una situazione abbastanza delineata con i tre piloti di riferimento di Ducati, Kawasaki e Yamaha allungare sempre su tutti gli inseguitori. Solo ad Aragon Michael Ruben Rinaldi è riuscito a resistere al forcing dei colleghi ma dovendo sempre cedere il podio a Toprak Razgatlioglu. Alvaro Bautista arriva ad Estoril con diciotto punti di vantaggio su Jonathan Rea che ha sempre terminato o primo o secondo tutte le gare che ha portato al termine. Più complicato l’avvio di Toprak Razgatlioglu che trova finalmente una pista amica dopo un avvio complicato per lui e per Yamaha. Il turco infatto come detto sulla pista portoghese ha vinto gara1 e la Superpole Race chiudendo terzo gara2 alle spalle della coppia di Ducati ufficiali composta da Davies e Redding.

Il pilota gallese della Ducati centro qui la sua ultima vittoria in WorldSBK nella sua gara d’addio al team Aruba.it Racing prima di passare, con poca fortuna, nel team GoEleven. Chaz che in questi giorni ha riallacciato casco e tuta a Spa-Francorchamps con la Ducati del team ERC Endurance Ducati. L’obiettivo è quello di correre la 24 ore di Spa in programma il prosismo 4/5 giugno dopo che ha dovuto rinunciare alla 24h di Le Mans per un virus intestinale.

Ducati ed Alvaro Bautista quindi possono sicuramente puntare ad allungare il proprio margine in classifica ma tutto dipenderà dalla Superpole perchè come visto sia ad Aragon che ad Assen Bautista è velocissimo se ha strada libera ma fatica a superare i colleghi. Questo in una pista molto tecnica come quella portoghese potrebbe essere un grosso problema in caso di partenza nell’agguerritissimo gruppo della WorldSBK.

Per quanto riguarda Honda che arriva dopo il primo podio in WorldSBK conquistato da Iker Lecuona ad Assen, sia lui che il compagno di squadra Xavi Vierge dovranno imparare la pista sulla quale non hanno mai corso. In casa BMW occhi puntati su Scott Redding che come detto due anni fa conquistò il podio e che negli scorsi giorni è stato protagonista con tutta la squadra BMW di un test per recuperare il terreno perso in questo inizio di stagione. Tra i team privati segnaliamo che la squadra di Lucio Pedercini dopo le polemiche con Loris Cresson, rimpiazzato ad Assen da Leon Haslam sarà al via con Isaac Vinales. Per quanto riguarda invece i nostri portacolori, non sarà al via Roberto Tamburini per una frattura alla caviglia destra in allenamento. Al suo posto il tedesco Marvin Fritz compagno di squadra del nostro Niccolò Canepa nel team YART nell’EWC.

WORLDSSP: AEGERTER LEADER IN ATTESA DEL NUOVO BOP

Il pilota svizzero in questo inizio di stagione non ha ancora sbagliato una gara. Tre vittorie ed un secondo posto ad Aragon in volata contro il nostro Lorenzo Baldassarri gli valgono la leadership del campionato con ben trenta punti di vantaggio proprio sul pilota marchigiano. In terza piazza troviamo Nicolò Bulega, unico dei piloti nelle “Next Gen” ad aver raccolto due podi. Per lui nonostante la soddisfazione del podio sono stati weekend difficili perchè la Panigale V2 paga ancora a caro prezzo la scelta di un BoP molto limitante per le “Next Gen”.

Ducati, infatti, così come la MV Agusta e Triumph pagano a caro prezzo la decisione di limitare l’apertura della valvola a farfalla. Per regolamento il BoP verrà modificato ogni tre round in base alle prestazioni delle moto. E’ facile dunque aspettarsi che al termine di questo weekend Ducati, MV e Triumph riceveranno da Dorna più libertà nella gestione dell’apertura della farfalla.

CIRCUIT ESTORIL | INFO SULLA PISTA

  • Inaugurazione: 1972
  • Ultimi aggiornamenti: 2006
  • Lunghezza: 4,182 Km
  • Curve 12 (9 destra + 4 sinistra)
  • Rettilineo di partenza: 986m
  • Pole position: Sinistra

PROGRAMMA DI GARE

Venerdì 20 maggio

WorldSSP300 | FP1 – 10:45
WorldSBK | FP1 – 11:30
WorldSSP | FP1 – 12:25

WorldSSP300 | FP2 – 15:15
WorldSBK | FP2 – 16:00
WorldSSP | FP2 – 17:00

Sabato 21 maggio

WorldSBK | FP3 – 10:00
WorldSSP300 | Superpole – 10:45
WorldSSP | Superpole – 11:25
WorldSBK | Superpole – 12:10

WorldSSP300 | Gara1 – 13:40 [14 giri] WorldSBK | Gara1 – 15:00 [21 giri] WorldSSP | Gara1 – 16:15 [18 giri]

Domenica 22 maggio

WorldSBK | Warmup – 10:00
WorldSSP | Warmup – 10:25
WorldSSP300 | Warmup – 10:50

WorldSBK | Superpole Race – 12:00 [10 giri]

WorldSSP | Gara2 – 13:30 [18 giri] WorldSBK | Gara2 – 15:00 [21 giri] WorldSSP300 | Gara2 – 16:15 [14 giri]

Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.