8h Bahrain

Con ancora in mente le emozioni della 24 Heures du Mans, il FIA World Endurance Championship riparte dalla 6h del Bahrain con un doubleheader che completerà il Mondiale 2021. La cancellazione della 6h del Fuji ha modificato i piani di ACO e FIA che hanno deciso di completare la stagione con due prove consecutive nel deserto di Manama.

La prima competizione sarà questo fine settimana sulla distanza delle 6h, mentre la seconda si svolgerà la settimana seguente sulle 8h. I riflettori della pista che accoglie la F1 determineranno ancora un volta il campionato del mondo endurance che sta cambiando molto in vista di un futuro glorioso.

#7 vs #8 chi vincerà?

Lotta in casa Toyota nella classe Hypercar come da pronostico. I giapponesi hanno vinto per la quarta volta consecutiva la 24h di Le Mans, la prima per quanto riguarda la nuova classe regina che ha debuttato in questo 2021.

Kamui Kobayashi/Mike Conway/José Maria Lopez #7 hanno firmato la classifica francese, un risultato che ha permesso a questo equipaggio di salire al comando della graduatoria. Sébastien Buemi/Kazuki Nakajima/Brendon Hartley #8 pagano 9 punti dall’auto gemella che si è imposta in quel di Monza ed a Le Mans, due prove in cui la GR010 Hybrid #8 ha alzato bandiera bianca per vari motivi.

Alpine è attesa all’attacco in Bahrain nonostante gli eccessivi consumi che condannano già in partenza il terzetto composto da André Negrão/Matthieu Vaxiviere/Nicolas Lapierre #36Assente, invece, Glickenhaus che ha deciso di rinunciare al doubleheader di Manama.

6h Bahrain, WRT prova a ribaltare il campionato

La lotta per il titolo nella classe LMP2 è ufficialmente diventata a tre. United Autosports e JOTA dovranno vedersela nelle ultime due prove arabe con WRT che ha vinto la 24h di Le Mans con Robin Frijns/Ferdinand Habsburg-Lothringen/Charles Milesi #31.

La formazione belga, all’esordio nella serie e vincitrice dell’ELMS 2021, si colloca al secondo posto nella classifica con un solo punto di ritardo su Stoffel Vandoorne/Tom Blomqvist/Sean Gelael #28, secondi a Le Mans con meno di un secondo dall’Oreca #31.

La vettura #38 di JOTA con Antonio Felix da Costa/Anthony Davidson/Roberto Gonzalez  e l’Oreca #22 di United Autosports con Philip Hanson/Fabio Scherer/Filipe Albuquerque  restano più staccate alla vigilia dell’epilogo di Sahkir.

La prima è terza in classifica con 81 punti contro gli 89 dei compagni di box, mentre la seconda è ferma a 76 in seguito ad un pesantissimo decimo posto a Le Mans. I campioni in carica, limitati da un problema tecnico, hanno la possibilità di rifarsi nelle prossime due manifestazioni. Ricordiamo che di questo equipaggio solo il giovane Hanson è in lotta per il titolo vista l’assenza di Scherer ed Albuquerque in quel di Portimao.

GTE PRO: Ferrari vede il Mondiale, Porsche cerca rivincita

Mancano due gare all’epilogo del duello in GTE PRO tra Ferrari e Porsche. Il marchio italiano ha vinto a Le Mans ed ha ripreso la testa del campionato con Alessandro Pier Guidi/James Calado #51. Sono 12 i punti della coppia di AF Corse sulla Porsche #92, pronta a dare battaglia con Kevin Estre/Niel Jani.

I due possono puntare come sempre sul supporto delle rispettive vetture gemelle. Miguel Molina/Daniel Serra si alterneranno sulla 488 GTE #52, mentre Gimmi Bruni/Richard Lietz saranno in scena sulla 911 RSR-19 #91.

6h Bahrain, GTE-Am: match point per AF Corse

Sono tre le affermazioni all’attivo per AF Corse nella classe GTE-Am del FIA WEC 2021. François Perrodo/Alessio Rovera/Nicklas Nielsen #83 hanno di fatto ipotecato il campionato imponendosi nella 24h di Le Mans che, lo ricordiamo, ha un punteggio doppio che può sconvolgere la classifica come accaduto in LMP2.

Tra le Rosse cerca un riscatto di Roberto Lacorte/Giorgio Sernagiotto/Antonio Fuoco (Cetilar Racing #47), auto uscita ad ossa rotta a Le Mans in seguito ad un contatto a  Tertre Rouge.

Occhi puntati su Aston Martin che non ha ancora vinto in questa stagione così come Porsche. Il marchio britannico punta come sempre su Ben Keating/Felipe Fraga/Dylan Pereira (TF Sport #33), mentre la casa tedesca attacca con Egidio Perfetti/Matteo Cairoli/Riccardo Pera (Team Project 1 #56) e con Christian Ried/Janox Evans/Matt Campbell (Dempsey – Proton Racing #77).

Appuntamento da venerdì con le qualifiche, mentre sabato assisteremo al penultimo round del Mondiale.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.