DTM Esports 2022: ecco la Ferrari. Credits: DTM and Traxion.gg
DTM Esports 2022: ecco la Ferrari. Credits: DTM and Traxion.gg

Torna il DTM Esports per la stagione 2022 e per l’occasione si aggiunge una grossa novità. Infatti, la partenza del campionato ad Imola sarà la prima occasione per vedere la Ferrari 488 Evo GT3 su RaceRoom, ossia la piattaforma ufficiale del DTM Esports.

La vettura di punta del settore GT di casa Ferrari ha fatto il suo debutto nella passata stagione nel DTM (Deutsche Tourenwagen Masters), la rinomata serie tedesca per vetture turismo. Quest’ultima, dopo gli ultimi anni di crisi per la mancanza di costruttori iscritti ha apportato una modifica sostanziale al regolamento tecnico nel 2021, decidendo di far correre le vetture GT3, che hanno richiamato tanti top team.

Grazie a ciò, Ferrari ha potuto debuttare con due vetture iscritte, guidate dai piloti Red Bull Liam Lawson e Alex Albon, sotto le insegne del team AF Corse. L’ex pilota di Formula 1 si è alternato con Nyck Cassidy, mentre Lawson si è giocato il titolo fino all’ultima gara.

Pertanto, la freccia italiana si aggiunge alle vetture GT3 già presenti sul software di simulazione RaceRoom. Si presenta come una vettura versatile e dunque da tenere sotto controllo per la conquista del titolo.

La seconda stagione del DTM Esports partirà, come precedentemente accennato, ad Imola il 10 marzo. Il calendario è composto da sei gare in totale, la cui ultima è sul circuito di Portimao il 28 di aprile. Saranno comunque presenti tracciati storici della categoria, come il Norisring e il Lausitzring.

TUTTI A CACCIA DI LOEHNER

Per quanto concerne la lineup al via, l’uomo da battere tra i 29 partecipanti è Moritz Loehner. Il 23enne campione uscente guiderà la BMW M6 #1 per Doerr Esports.

Il successo arrivato nel 2020 ha permesso al pilota tedesco di effettuare un test con la BMW M4 GT4, impressionando tutti. Motivo per cui gli è stata concessa l’opportunità di correre il DTM Trophy nel 2021, la serie per i giovani talenti del DTM. Loehner ha concluso il campionato in 8° posizione con due podi all’attivo, dando prova del suo talento.

Tornando al virtuale, nella presentazione del campionato al Nurburgring ha dichiarato: “La griglia è cresciuta molto, quindi mi aspetto gare combattute. Il fatto che ci siano i setup personalizzabili mischierà i valori in campo, ma credo nel mio team e nel nostro lavoro per preparare la macchina. Quindi le nostre chance di stare in alto sono ancora buone”.

Antonio Fedele

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.