Il SuperGT è il protagonista assoluto dell'11ma puntata di 'A Ruota Libera', il consueto appuntamento del martedì riservato alle competizioni a ruote coperte. Vi portiamo quest'oggi in Giappone con il primo appuntamento da Okayama della nota realtà asiatica, una sfida oltremodo interessante che ha premiato Ronnie Quintarelli/Tsugio Matsuda. Spazio anche alla NASCAR che ha dato battaglia da Martinsville con Xfinity e Truck Series. 

SuperGT, Okayama: Nissan apre la stagione sotto la pioggia

Nissan ha vinto la prima sfida stagionale del SuperGT 2023, una competizione molto complicata che è stata condizionata dal maltempo. La pioggia ha messo in difficoltà i protagonisti e la direzione gara che ha concluso anticipatamente una prova che è stata interrotta da ben due bandiere rosse.
Successo più che mai meritato, in ogni caso, per la coppia formata da Ronnie Quintarelli/Tsugio Matsuda #23, assenti dal gradino più alto del podio da tempo immemore. Gli autori della pole-position hanno primeggiato davanti a Katsumasa Chiyo/ Mitsunori Takaboshi (Niterra MOTUL Nissan #3) e Tomoki Nojiri/Toshiki Oyu (ARTA Honda #8). Honda ha ben figurato anche in GT300 imponendosi con Takashi Kobayashi/ Syun Koide. Gli alfieri del team UPGARAGE #17 hanno conquistato Okayama davanti a Naoya Gamou/ Takuro Shinohara (LEON PYRAMID #65/Mercedes) e Kimiya Sato/ Atsushi Miyake (HACHI-ICHI GR #244/Toyota).

NASCAR Xfinity, Martinsville: John Hunter Nemechek regna con Toyota

John Hunter Nemechek senza rivali a Martinsville nella NASCAR Xfinity Series. Il #20 del Joe Gibbs Racing (Toyota)  ha trionfato nello Stato della Virginia ottenendo la seconda gioia della regular season, la terza in carriera. Il nativo di Charlotte ha fatto la differenza imponendosi in entrambe le Stage a disposizione prima di concludere in bellezza la 'Call811.com Before You Dig. 250', sfida vinta dopo aver comandato 198 di 250 giri. Seconda posizione conclusiva per Sammy Smith (Joe Gibbs Racing #18/Toyota), terza per Cole Custer (Haas #00/Ford). https://twitter.com/NASCAR_Xfinity/status/1647447344479084547

NASCAR Truck, Martinsville: Heim vince tra la pioggia 

Corey Heim vince tra la pioggia la tappa di Martinsville della NASCAR Truck Series. Il #11 di Tricon Garage svetta nel mitico catino americano ottenendo la prima affermazione del 2023, la terza in carriera. La gara è stata molto particolare con la NASCAR che ha concesso per la prima volta nella storia di utilizzare delle gomme da bagnato all'interno di un ovale. La missione è riuscita, la green flag è stata esposta con due ore di ritardo in seguito a maltempo. https://twitter.com/NASCAR_Trucks/status/1647057147061227520 Heim ha fatto la differenza a lungo imponendosi in entrambe le Stage, il giovane georgiano si è ritrovato leader quando gli organizzatori hanno sospeso definitivamente la 'Long John Silver's 200' per il ritorno della pioggia. Sono stati compiuti 124 giri, il #11 di Toyota è stato proclamato ufficialmente vincitore davanti a Kyle Busch (Kyle Busch Motorsport #51/Chevy) e Zane Smith (Front Row Motorsports #38/Ford). https://twitter.com/NASCAR_Trucks/status/1647107064366354433

Nella prossima puntata...

Ricchissimo appuntamento tra meno di sette giorni con il Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS Endurance Cup da Monza e l'European Le Mans Series da Barcellona. In 'A Ruota libera' ci concentreremo a nostra volta sul GT4 Europe e sulla Michelin Le Mans Cup, rispettivamente in scena in Italia ed in Spagna. La NASCAR sarà sempre protagonista in North America, mentre da Donington Park inizierà la stagione 2023 del BTCC.

Luca Pellegrini

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi