Credits: Hankook Tire Motorsports Official
Credits: Hankook Tire Motorsports Official

Successo di Pascal Wehrlein nella seconda ed ultima gara in programma questo week-end a Misano per la Formula E. Il pilota tedesco, secondo fino a pochi chilometri dal traguardo, ha ereditato la prima posizione e dunque la vittoria finale quando Oliver Rowland ha accusato un problema che lo ha costretto al ritiro quando la vittoria sembrava ormai cosa fatta.

Wehrlein torna al successo a Misano

Dopo la giornata negativa di ieri in cui a causa di un contatto non è riuscito a lottare per le posizioni che contano, Wehrlein è riuscito oggi addirittura nell'impresa di vincere. Il pilota Porsche è stato l'unico insieme a Rowland a cercare di allungare sugli avversari, anche se negli ultimi giri il britannico era riuscito a costruire un margine di quasi due secondi sul tedesco.

Una lotta al vertice anche per quanto riguarda la classifica piloti, con Wehrlein che torna in testa grazie al secondo successo stagionale. Grazie a questo altro trionfo la striscia che ha visto vincere sei piloti diversi in altrettanti round stagionali è stata interrotta.

Cassidy si prende il podio in volata

Altra giornata solida per il campione del mondo in carica Jake Dennis, che grazie al secondo posto ottenuto è riuscito a mettere i piedi sul podio anche oggi. Doppietta per quanto riguarda Porsche, essendo fornitore del powertrain del team Andretti.

Ultimo gradino del podio invece per la Jaguar di Nick Cassidy, arrivato in volata ai danni di Nico Müller. Buona prestazione dunque per il neozelandese dopo il ritiro di ieri. Ottimo quinto posto per Sacha Fenetraz, a salvare quindi la giornata del team Nissan dopo il ritiro di Rowland.

Ancora a punti il team ERT con Sergio Sette Camara sesto davanti a Jean-Eric Vergne, che anche oggi non è riuscito a capitalizzare la partenza dalla prima fila. Peggio è andata al poleman Jake Hughes, soltanto ottavo al traguardo davanti alle due Maserati di Maximilian Günther e Jehan Daruvala. Il pilota McLaren ha subito anche una penalità di 5 secondi per taglio di curva. Grazie al decimo posto il pilota indiano ha conquistato così il suo primo punto in Formula E.

Oltre al colpo di scena che ha visto Rowland fermarsi nel corso dell'ultimo, anche altri protagonisti sono stati costretti al ritiro. Tra questi entrambi i piloti Envision, con Robin Frijns che ha causato anche l'unica safety car delle due gare. Al settimo giro l'olandese si è trovato in mezzo a Da Costa e Bird alla curva del Tramonto e non è riuscito ad evitare il contatto in staccata. La vettura di sicurezza è rimasta poco in pista e perciò si è poi deciso di non aggiungere ulteriori giri ai 26 previsti oggi.

Week-end disastroso per Da Costa, che dopo un contatto con Sam Bird nella prima metà di gara ha rotto l'ala anteriore rovinando così la sua corsa. Stessa sorte per Norman Nato poco più tardi, protagonista di un contatto con Stoffel Vandoorne.

Archiviato il doppio appuntamento di Misano Wehrlein può sorridere tornando in testa al campionato insieme a Dennis, entrambi saliti a quota 89 punti. Tra i team invece è Jaguar a primeggiare a quota 128 punti, 16 in più di Andretti e 19 in più di Porsche.

Classifica Gara 2 Misano Formula E

Da Misano - Carlo Luciani

LEGGI ANCHE:

Formula E | E-Prix Misano, qualifiche 2: Hughes si prende la pole, Vergne di nuovo secondo
Pole position per Jake Hughes nella domenica dell'E-Prix di Misano, che questo week-end ospita i round 6 e 7 della Seaso...

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi