A Portimao si è finalmente aperto il mondiale Moto3, il nuovo anno non ha modificato però lo spettacolo della classe d'ingresso che ha visto la prima vittoria di Daniel Holgado. Una bagarre durata 21 giri che ha visto vincitore lo spagnolo del team Red Bull KTM Tech3 davanti a David Muñoz ed al brasiliano Diogo Moreira al primo podio in carriera. Gara incredibile di Stefano Nepa che al rientro dopo il terribile incidente dello scorso anno ha chiuso settimo migliore degli italiani. Super rimonta in gara per Deniz Oncu scattato dalla pit lane e terminata in decima posizione.

HOLGADO CENTRA IL PRIMO SUCCESSO

La Moto3 2023 può esser vista come un nuovo inizio per la classe d'ingresso nel motomondiale. Con i primi tre del mondiale 2022 passati in Moto2 si è aperta una prateria per i rookie della passata stagione. La gara è iniziata con Deniz Oncu, uno dei favoriti per gara e mondiale, che per un problema ha dovuto scattare dalla corsia box. Davanti il gruppo ha dato il solito spettacolo della Moto3: tantissimi sorpassi, quasi sempre corretti, che hanno reso la prima gara della stagione già indimenticabile. Nelle prime fasi di gara un contatto tra Ivan Ortola e David Alonso ha messo fuori gioco il colombiano. Per il pilota dell'Angeluss MTA Team invece un doppio long lap penalty che lo ha tolto dalla lotta per la vittoria.

Nel finale di gara Daniel Holgado si è messo al comando della gara forzando il ritmo e scremando il gruppone che si era compattato nelle fasi centrali. Scappato Holgado ad incaricarsi di seguirlo sono stati Diogo Moreira e David Muñoz che hanno provato a farsi sotto al pilota Tech3 senza mai riuscire a passarlo. Dopo esser stato risucchiato nel centro del gruppo di testa si è rifatto sotto anche José Rueda il rookie del team RedBull KTM Ajo che si era destreggiato alla grande nel gruppo di testa. Il rookie però non è riuscito nella volata a difendersi dal brasiliano Diogo Moreira che proprio in volata gli ha tolto il podio al debutto iridato. Il podio si è così composto con Daniel Holgado davanti a David Muñoz e Diogo Moreira. Quarta piazza per José Rueda davanti alla prima Honda del team Leopard di Jaume Masia.

SASAKI OPACO DALLA POLE, COMMOVENTE NEPA

Il poleman Ayumu Sasaki non è riuscito nel piano originale, ovvero fare il vuoto come gli era successo lo scorso anno ed ha chiuso solo sesto davanti ad un commovente Stefano Nepa. L'italiano del team Angeluss MTA al rientro nel motomondiale dopo lo spaventoso incidente di Sepang che gli è costato diciotto fratture tra tibia e perone ha chiuso la sua gara di rientro in settima piazza. Ottavo Xavier Artigas davanti al compagno di squadra Joel Kelso che dopo la bandiera scacchi ha centrato il vincitore Daniel Holgado mentre stava festeggiando il successo. Fortunatamente nulla di grave per entrambi. Chiude la top10 un incredibile Deniz Oncu che scattato dalla pole a suon di giri record si è preso la decima piazza firmando il nuovo record della pista di Portimao proprio nell'ultimo passaggio in 1'47"563.

LONTANI GLI ALTRI ITALIANI

Solo quindicesimo Riccardo Rossi, autore del record della pista durante i test ma che non ha trovato grip in questa gara. Diciassettesima piazza per Matteo Bertelle mentre ha chiuso diciannovesimo Romano Fenati di ritorno in Moto3 dopo due stagioni. Finito purtroppo a terra Filippo Farioli mentre da rookie era in lotta per le posizioni appena alle spalle della top10.

Credits: motogp.com

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi