FX Racing Weekend 2024 | Live Streaming Gare - Varano 14 Aprile (mattino)

È doppietta Prema Racing nella qualifica FIA Formula 2 di Spa-Francorchamps, decimo appuntamento della stagione. La sessione si è decisa nella prima fase, quando i piloti sono riusciti a sfruttare una breve parentesi di pista asciutta. Oliver Bearman batte il compagno di squadra Frederick Vesti, leader di campionato che potrà comunque sfruttare una posizione di partenza tre caselle più avanti del rivale Theo Pourchaire.

Prema monopolizza la prima fila di Spa

Il turno inizia in condizioni climatiche incerte. Le piogge intermittenti della mattinata e del primo pomeriggio hanno lasciato spazio a qualche squarcio nei cieli di Spa-Francorchamps, permettendo ai venti piloti di disputare i primi minuti del turno con pista quasi del tutto asciutta.

La finestra di gomme slick viene compromessa dall’incidente del debuttante Joshua Mason, a muro nel primo giro di lancio. L’esposizione della bandiera rossa riduce a una sola tornata la possibilità di segnare un crono con gomme da asciutto.

Le due Prema Racing sono le prime a scendere in pista e uniche a trovare pioggia solo nelle ultime due curve del tracciato. Bearman sfrutta il riferimento del compagno di squadra e ottiene la pole position, guadagnando due punti che gli permettono di salire a quota 96. Vesti può comunque gioire per essersi garantito una partenza dalla prima fila per la Feature Race di domenica.

Quinto Pourchaire

La seconda fila sarà formata da Victor Martins e Zane Maloney con l’intera classifica che rispecchia quasi fedelmente la track position dei piloti all’uscita della pit lane. Aprirà la terza fila Theo Pourchaire, che si assicura la quinta casella davanti a Dennis Hauger. In settima posizione troviamo Ralph Boschung, davanti a Enzo Fittipaldi, Richard Verschoor e Jehan Daruvala, che potrà scattare dalla pole position nella Sprint di domani per effetto dell’inversione dei primi dieci.

Non riesce a centrare la top ten il poleman nonché vincitore dell’ultima gara all’Hungaroring, Jack Doohan. Male anche Ayumu Iwasa, solo sedicesimo. Fuori dal 107% Kush Maini, unico ad aver azzardato la carta delle gomme wet. Non hanno nemmeno fatto segnare un tempo utile Juan Manuel Correa e Amaury Cordeel, oltre al già citato Mason. Domani la gara sprint con via alle ore 13:45.

Samuele Fassino