Credits: WorldSBK Website
Credits: WorldSBK Website

Il primo appuntamento europeo del WorldSBK vedrà, come di consueto, l'alba della ottava stagione del campionato WorldSSP300. La classe più piccola tra le derivate di serie è alle porte di un altro campionato spettacolare, nel quale Jeffrey Buis tenterà un'impresa mai riuscita nella categoria, ma saranno molti gli italiani a dargli battaglia.

Jeffrey Buis con KTM per entrare nella leggenda, tanti gli assenti di spessore

L'olandese Jeffrey Buis è, probabilmente suo malgrado, già nella storia del WorldSSP300. Il #1 è l'unico ad aver vinto due campionati in questa categoria, entrambi in sella alla Kawasaki Ninja 400 preparata dal team MTM. Dopo la vittoria del 2020 il classe 2001 ha provato il passaggio in 600cc, ma senza successo, decidendo così di tornare nella classe leggera nella stagione successiva. Nel 2023 Buis ha combattuto fino all'ultimo contro un mai domo José Pérez González per il titolo, ma lo spagnolo in questa stagione ha deciso di spostarsi al CIV, rimanendo sempre in 300cc. Assente anche il 4° classificato nello scorso campionato Dirk Geiger: il tedesco ha deciso di fare il salto di categoria alla 600cc, correndo nel IDM (campionato tedesco, ndr). Proprio Geiger ha fatto sì che Buis cambiasse finalmente squadra, andando così alla ricerca del terzo titolo di categoria. L'olandese è passato alla KTM RC 390 R del Freudenberg KTM - Paligo Racing. La moto del costruttore austriaco ha conquistato degli ottimi risultati nelle ultime stagioni, ma mai combattendo per il campionato. Con un pilota del calibro di Buis, la casa di Mattighofen può puntare al bottino pieno. A proposito di brand in cerca di rivalsa, il costruttore cinese Kove ha deciso di puntare nuovamente su Marc García per raggiungere le posizioni di vertice. Lo spagnolo, campione della categoria nel 2017, ha debuttato a Imola, conquistando due ottavi posti come miglior risultato. Il marchio orientale ha deciso di raddoppiare l'impegno, affidando una seconda moto allo spagnolo Julio García González.

Mirko Gennai guida la carica degli italiani

Almeno sulla carta, la sella del campione del Mondo in carica non poteva andare in mani migliori. Mirko Gennai, dopo anni di Yamaha preparata dal Team BrCorse, ha deciso di cambiare e salire sulla Ninja di MTM. Questo fa del pilota toscano uno dei maggiori pretendenti al titolo della 300cc. Il #26, però, non è l'unico italiano ad avere speranze mondiali: il corregionale Matteo Vannucci è da anni uno dei maggiori talenti della categoria. Il #91 ha concluso al 5° posto lo scorso campionato, rimandando il salto in 600cc per puntare ancora una volta al titolo WorldSSP300 con la Yamaha R3 del team AG Motorsport. Un grande ritorno nella categoria è quello di Bruno Ieraci: il #8 torna nel mondiale dopo un anno di “Purgatorio” nel CIV, vinto al penultimo round del Mugello dopo una stagione dominata. Ieraci sarà in sella alla Kawasaki del team Prodina Racing, squadra che lo ha fatto rinascere nella serie tricolore. Grandi aspettative anche per Marco Gaggi: alla prima stagione con BrCorse il #93 ha dimostrato di poter lottare per le posizioni che contano, arrivando 10° in campionato con tre podi. Al via anche Kevin Sabatucci, l'ormai esperto della categoria che conta un podio nella passata stagione. 

Chi si rivede! Bartolini e Salvador, dalla Moto3 al WorldSSP300

Il campionato WorldSSP300 non vedrà al via solamente dei vecchi volponi della categoria, bensì anche dei debuttanti di tutto rispetto. Elia Bartolini compariva già nella entry list del campionato rilasciata nel mese di Dicembre. L'italiano, reduce da una stagione in Moto3 nel 2022 ed una nel JuniorGP con il team Monlau nel 2023, sarà al via con il team Motoxracing per questa sua nuova avventura. L'ex Motomondiale sarà affiancato da Emiliano Ercolani, al debutto iridato dopo aver vinto il campionato europeo Yamaha nella scorsa stagione. Direttamente dalla Moto3 arriva David Salvador. Il pilota spagnolo ha corso nella entry class del Motomondiale la scorsa stagione con la KTM del team CIP Green Power, ma senza ottenere i risultati sperati. A fine anno la formazione francese gli ha preferito il debuttante Noah Dettwiler, così lo spagnolo ha deciso di cambiare paddock. Il #38 sarà al via del campionato su una Yamaha R3 preparata dal team MS Racing.

Valentino Aggio

Leggi anche: WORLDSBK | CATALUNYA: ÁLVARO BAUTISTA IN CERCA DI RISCATTO AL MONTMELÓ

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi