Jean-Éric Vergne vince l'E-Prix di Hyderabad, quarto round del mondiale 2022/23 di Formula E. Gara emozionante sul tracciato indiano, che ha riservato molti colpi di scena, a partire dal ritiro del poleman Mitch Evans causato dal suo compagno di squadra Sam Bird.

VERGNE TORNA ALLA VITTORIA

Il digiuno di Vergne durava dal 10 aprile 2021, con la vittoria dell'E-Prix di Roma nel corso della stagione 7. E quello di oggi è un successo importante, che arriva dopo un avvio di stagione non esaltante per il pilota francese e per il team DS Penske, che si rilanciano così in classifica. Bravo il due volte campione di categoria a gestire la batteria nel finale, rimanendo "a secco" subito dopo il traguardo.

A podio il team Envision, con Nick Cassidy secondo ed in lotta per la vittoria fino alla fine. Il pilota neozelandese non è riuscito a portare l'attacco al vincitore, che si è difeso in modo impeccabile, ma porta comunque a casa punti pesanti. Che beffa invece per il suo compagno di squadra Sebastien Buemi, terzo al traguardo ma successivamente penalizzato con 17 secondi per eccessivo uso di potenza.

WEHRLEIN MANTIENE LA LEADERSHIP

Nonostante una sessione di qualifiche difficile, la Porsche è riuscita a risalire la classifica sfruttando i tanti incidenti di questo E-Prix. Terzo posto per Antonio Felix Da Costa dopo la penalizzazione di Buemi, seguito dal suo compagno di squadra Pascal Wehrlein, che mantiene la leadership di campionato grazie anche al ritiro di Jake Dennis. Il pilota Andretti ha subito un tamponamento da parte di René Rast dopo aver costruito un'ottima rimonta partendo dalla sesta filam portandosi in lotta per il podio prima del fattaccio.

Quinto Sergio Sette Camara, davanti a Oliver Rowland e Norman Nato. Ottavo nonostante una penalizzazione di 5 secondi il campione del mondo in carica Stoffel Vandoorne, seguito da André Lotterer in nona posizione.

DISASTRO JAGUAR E MCLAREN

Gara a dir poco disastrosa per Jaguar, che può festeggiare soltanto il doppio podio del cliente Envision. Nel corso del tredicesimo giro, Sam Bird ha centrato il suo compagno di squadra Evans mentre erano entrambi in lotta per il podio.

Ad essere penalizzati da questo contatto anche Sacha Fenestraz e Maximilian Günther con la sua Maserati, entambi incolpevoli. I due, dopo esser rimasti bloccati in pista, hanno ripreso la corsa chiudendo rispettivamente in tredicesima e quattordicesima posizione. È andata meglio ad Edoardo Mortara, che nonostante un lungo durante il quale ha danneggiato l'ala anteriore, è riuscito a rientrare in top 10 dopo i numerosi incidenti e la penalizzazione finale di Buemi.

Ritirate entrambe le McLaren. Al 23º giro Jake Hughes è rimasto fermo in pista dopo un contatto, causando anche l'ingresso della safety car. Alla ripartenza Rast colpisce Dennis in curva 3 e mette fine anche alla sua corsa.

Dopo aver fatto tappa in India, la Formula E si trasferirà in Sudafrica tra due settimane per un'altra grande novità stagionale: l'E-Prix di Città del Capo.

Immagine

Carlo Luciani

LEGGI ANCHE:
F.E | E-Prix Hyderabad, qualifiche: Evans in pole, tanti tempi cancellati
Sarà Mitch Evans a partire in pole position per il primo E-Prix di Hyderabad della storia. Il neozelandese del team Jag...

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi