Sono finalmente arrivati più dettagli sul problema che ha temporaneamente fermato Danilo Petrucci nella Dakar 2022. Il pilota ternano nel corso dello Stage 2 di 791 km totali, si è fermato al km 115 per un guaio meccanico. Petrucci è stato costretto a chiamare un elicottero per soccorrerlo, abbandonando in largo anticipo la battaglia per le prime posizioni della classifica assoluta. È stato quindi confermato dal pilota stesso quello che già si rumoreggiava: un problema elettrico alla pompa della benzina ha fermato il due volte vincitore in MotoGP. Un vero peccato per Petrucci, che dopo l'incoraggiante 13° posto del secondo giorno di gara, era addirittura in top 5 nella Stage 2. Tuttavia "Petrux" è già ripartito sfruttando il bonus "Dakar Experience" concesso dagli organizzatori e, al momento, sta correndo il quarto Stage. Svaniti i sogni di lottare per posizioni importanti, Danilo approfitterà della seconda chance per macinare km ed accumulare esperienza.

[su_button url="https://www.buymeacoffee.com/livegp" target="blank" style="bubbles" background="#efe02d" color="#120f0f" size="4" center="yes" radius="round"]Apprezzi il lavoro di LiveGP.it? Sentiti libero di offrirci un caffè! ☕[/su_button]

LE PAROLE DI DANILO

Proprio Danilo Petrucci stesso ha spiegato per filo e per segno che cosa gli sia successo a quel dannato km 115. Il ternano si è infatti prestato ai microfoni del collega Paolo Ianieri, inviato per la Gazzetta dello Sport. "È stato molto bello fino a quel kilometro, è stato davvero divertente: la prova speciale era velocissima ed avevo già ripreso due piloti davanti a me. La moto si è spenta improvvisamente: si è rotto un fusibile della pompa della benzina dietro, ho spostato il serbatoio da davanti a dietro. Ho addirittura provato a riparare la moto, l'ho smontata ma non c'è stato nulla da fare. Volevo telefonare per chiedere aiuto, ma quando ho aperto la tasca avevo perso tutto: telefono, patente, passaporto e carta di credito. È un peccato, oggi ci siamo gasati tutti: pensavo che Kevin Benavides - campione in carica della Dakar, ndr - mi avrebbe ripreso, ma non è mai arrivato." 

NON È TUTTO FINITO

Negli anni precedenti la gara per "Petrux" sarebbe finita al terzo giorno, ma con il nuovo regolamento è tutto diverso. Infatti, Petrucci ha scelto di utilizzare il "Jolly" permesso dagli organizzatori. C'è una sola possibilità di utilizzare il Jolly per permettere a tutti di avere un'altra chance di terminare l'infernale corsa. L'ex MotoGP finirà quindi in una categoria a parte, denominata "Dakar Experience". Chiunque è parte di questa categoria sarà invisibile in termini di classifica generale, ma comparirà nella classifica di ogni tappa. Dunque, non è ancora finita la Dakar 2022 di Danilo Petrucci, che avrà altre occasioni per ben figurare e conoscere meglio sia la gara che la sua KTM 450.

Valentino Aggio

Leggi anche: DAKAR 2022 | MOTO, STAGE 2: JOAN BARREDA TRIONFA, SANDERS PERDE TERRENO

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi