F1 | GP Ungheria 2024 - Commento LIVE Qualifiche

Credits: Michelin Motorsport
Credits: Michelin Motorsport

Francesco Bagnaia è stato il dominatore assoluto del venerdì di prove libere del GP Olanda di MotoGP. Il Campione del Mondo in carica, oltre ad essersi piazzato in prima posizione in entrambe le sessioni, ha anche siglato il record della pista.

Bagnaia domina il venerdì

Un venerdì super per Francesco Bagnaia che si piazza in cima alla classifica abbattendo anche il record della pista. Il torinese di Ducati, reduce da due vittorie consecutive, è infatti risultato imprendibile in entrambe le sessioni di oggi e solo Maverick Vinales è riuscito ad avvicinarsi al tempo siglato da Pecco. Non accadeva da parecchio di vedere Bagnaia così competitivo già nelle prime prove libere e questo lascia sicuramente presagire che sarà dura per gli avversari impensierire il pilota Ducati nel weekend di Assen, che tra l’altro è anche la sua pista preferita. 

Bagnaia Assen

Bagnaia infatti non solo ha dimostrato di poter essere il più veloce nel giro secco ma anche il passo gara, almeno per oggi, è stato inavvicinabile per tutti. Ricordiamo che a differenza degli avversari, Pecco ha siglato un solo vero e proprio time-attack, il che fa pensare che ancora c’è del margine da sfruttare per essere ancora più competitivi in vista della Sprint e della gara di domenica. Salvo imprevisti clamorosi quindi Bagnaia si pone tempi alla mano come assoluto protagonista in questo weekend del GP Olanda, dove portare a casa il bottino pieno potrebbe riaprire definitivamente il discorso Mondiale, anche considerato le difficoltà di Jorge Martin in questo venerdì di prove libere.

Le dichiarazioni di Bagnaia

Al termine del venerdì di prove libere del GP Olanda di MotoGP, Francesco Bagnaia ha dichiarato: 

“Sono molto felice del lavoro che abbiamo portato avanti dall’inizio dell’anno, e finalmente stiamo raccogliendo i frutti. Sono già cinque venerdì che siamo competitivi, ma è la prima volta dal 2018 che riesco ad essere primo in FP1, ed è veramente incredibile anche se la nostra strategia di non fare il time attack ha alimentato questa cosa. Però sono molto soddisfatto, abbiamo lavorato nella giusta direzione trovando piccole cose che ci hanno aiutato. Non andrò a chiedere più di tanto al team per domani, solo piccolo dettagli perché siamo già a buon punto”.

Bagnaia è parso veramente imbattibile sul circuito di Assen: 

“Riesco a frenare veramente forte nel tratto veloce riuscendo a portare molta velocità in curva, ed è qualcosa che mi da parecchio vantaggio. Devo ancora migliorare nel primo settore ma sappiamo già su cosa lavorare. Nel resto della pista invece penso di essere già molto costante. Assen è una pista molto complicata sotto tanti punti di vista. L’anno scorso il venerdì ero in difficoltà  perché avevo dei problemi con la stabilità della moto. Stavolta siamo partiti con un set-up che va nella direzione che avevamo preso per risolverli ed ha funzionato subito. La stabilità qui aiuta tanto ed averla trovata subito mio ha aiutato ad avere il feeling giusto per spingere”.

Per quanto riguarda invece la scelta delle gomme Bagnaia sembra avere le idee abbastanza chiare: 

“Oggi abbiamo deciso di usare la media perché mi trovavo bene. La soft ha più grip sotto tutti i punti di vista ma non so come si comporterebbe nella gara lunga. Domani mattina proveremo a farci un pò di giri anche perché dovrebbe essere il giorno più caldo, quindi la Sprint potrebbe aiutare a capire su che gomma andare. Il problema della soft sono i movimenti e qui se la moto è instabile è un problema, quindi vedremo”.

Julian D’Agata