Il Circus della Formula 2 è tornato ad accendere i propri motori, in occasione della tre-giorni di test programmata sul circuito di Sakhir. A comandare al termine della sessione pomeridiana sono stati i due team italiani Prema e Trident, con Jehan Daruvala e Calan Williams al top della classifica. Molti i volti nuovi nella categoria, con i ventidue sedili in griglia già assegnati in vista dell'esordio in campionato a fine mese.

RITORNO IN PISTA PER LA SERIE CADETTA

Dopo un lungo inverno di silenzio, l'azione della serie cadetta ha riportato in scena i suoi protagonisti, pronti per raccogliere l'eredità del campione uscente Oscar Piastri. La prima giornata di test F2 in Bahrain è servita ai piloti soprattutto per riprendere confidenza con la pista, mentre i team si sono principalmente concentrati su prove di long-run. Soltanto nella parte conclusiva della giornata alcuni piloti hanno montato gomma nuova, riuscendo ad abbassare notevolmente (anche grazie alla pista più gommata) le prestazioni ottenute in mattinata.

DARUVALA SVETTA AL POMERIGGIO

A svettare nelle battute conclusive con il crono di 1:42.074 è stata la new-entry in casa Prema, ovvero Jehan Daruvala. L'indiano ha preceduto con un margine di quasi mezzo secondo Calan Williams (Trident), unico in grado di inserirsi tra le due Prema. Al terzo posto si è infatti piazzato il rookie Dennis Hauger, campione in carica Formula 3 e tra i protagonisti attesi con maggiore curiosità al via della stagione. Giornata complessivamente positiva anche per Liam Lawson: il portacolori Carlin ha dapprima svettato nel turno mattutino (1:44.522), dopodiché ha ottenuto la quarta prestazione al pomeriggio seppur staccato di 1"4 dal leader.

DIVERSI ROOKIE IN AZIONE

A completare la top-ten nella classifica combinata dei test F2 in Bahrain l'altro pilota Carlin, ovvero Logan Sargeant, il quale ha preceduto Felipe Drugovich (ritornato con MP Motorsport), Marcus Armstrong (Hitech) e il rientrante Enzo Fittipaldi (Charouz), per la prima volta in pista dopo la frattura al tallone rimediata nel crash al via di Jeddah. Non hanno invece puntato alla prestazione assoluta altri piloti che partono con i favori del pronostico nella stagione 2022: tra di essi il duo ART formato da Theo Pourchaire e Frederik Vesti, così come Jack Doohan e Marino Sato, portacolori Virtuosi. Giornata di "assestamento" per molti dei rookie in pista, tra cui il turco Cem Bolukbasi, il quale ha girato su tempi alti.

Cinque le bandiere rosse esposte nell'arco della giornate: ben tre di esse sono state causate da Juri Vips, mentre si sono registrati anche gli stop di Olli Caldwell e Bolukbasi. Domani la seconda giornata di test, che avrà inizio alle ore 11:45 locali.

Marco Privitera

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi