All-Star Race
Foto. NASCAR twitter

Ryan Blaney ha vinto tra le polemiche l’All-Star Race 2022, tradizionale evento della NASCAR Cup Series non valido per il campionato. Prima gioia per l’alfiere di Penske in questa speciale manifestazione, un successo ottenuto all’overtime.

All-Star Race: Penske svetta con Blaney

Kyle Busch (Gibbs #18) ha primeggiato nella prima Stage, Austin Cindric (Penske #2) è stato il migliore nella seconda frazione di una gara che dalla terza fase ha trovato un padrone. Blaney si è infatti portato al comando e da quel momento è rimasto in vetta fino all’overtime. 

La corsa è stata allungata di due giri in seguito ad una bandiera gialla scattata dopo il testacoda nel rettifilo opposto di Ricky Stenhouse Jr. Il #47 del JTG Daugherty Racing ha indotto la direzione gara a neutralizzare l’evento a pochi metri dall’inizio dell’ultimo giro che avrebbe sancito la fine dell’evento. La situazione è stata molto simile a quella vista a Daytona in occasione della NASCAR Truck Series, l’overtime è stato in entrambi i casi decisivo.

Gli ultimi due giri non hanno cambiato le sorti di una prova che è stata conquistata dall’alfiere del ‘Capitano’, a segno nonostante un discutibile problema con la ‘rete’ presente accanto al pilota. Secondo posto finale per Denny Hamlin (Gibbs #11) davanti a Cindric, Joey Logano (Penske #12), Suarez (Trackhouse Racing #99) ed Alex Bowman (Hendrick Motorsports #48).

Da settimana prossima si tornerà alla ‘normalità’ con una nuova tappa valida per la regular season. L’appuntamento è da Charlotte per la tradizionale ‘Coca Cola 600’, la manifestazione più lunga dell’anno con i suoi 400 passaggi all’interno del noto catino che sorge in North Carolina.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.