Credits: KTM Media

La stagione del motocross mondiale non si chiuderà a Mussanah. La MXGP cancella il GP dell’Oman per la stagione 2022, lasciando comunque la porta aperta per un’edizione in notturna a partire dal prossimo anno.

DENTRO E FUORI

L’ultima tappa della MXGP al GP dell’Oman era stata decisa in corso d’opera. Infatti, il weekend di Mussanah avrebbe dovuto svolgersi tra 10 e 11 Settembre. La data in Medio Oriente era stata annunciata a Marzo insieme a Maggiora, in sostituzione del GP di Russia. Dopo poco più di quattro mesi Infront cancella la tappa senza dare troppe spiegazioni. Nel comunicato ufficiale la federazione afferma che si sta lavorando per far sì che la tappa in Oman si corra in futuro.

LA STAGIONE FINISCE IN TURCHIA

Si riduce a 18 quindi il numero di tappe in questa stagione MXGP. A chiudere i giochi i piloti andranno sul tracciato di Afyonkarahisar, nel MXGP di Turchia. Togliendo un weekend di gara, i piloti avranno più tempo per riposare in vista dell’atteso Motocross delle Nazioni, che si svolgerà negli Stati Uniti. L’Italia dovrà difendere a Red Bud il titolo conquistato nel 2021 in casa, a Mantova. Quindi sono ben cinque gli appuntamenti rimasti in questa stagione: questa domenica si correrà in Belgio. In seguito ci sarà una settimana di stop, poi una tripletta da urlo con Svezia, Finlandia e Francia. Occhio proprio a St. Jean d’Angely, il secondo MXGP in terra francese. Lì tutto il pubblico sarà per i beniamini di casa Maxime Renaux e Tom Vialle, con il transalpino di KTM che si giocherà il titolo MX2 fino alla fine.

Valentino Aggio

Leggi anche: MXGP | GP REPUBBLICA CECA: JEREMY SEEWER GUIDA LA DOPPIETTA YAMAHA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.