L’emergenza coronavirus continua a mietere vittime nel calendario del Motomondiale: verso il rinvio anche il GP d’Olanda. Manca ancora l’ufficialità, ma il governo olandese ha disposto l’annullamento di tutti i grandi eventi fino a settembre.

In attesa di sapere se il Gran Premio d’Olanda della MotoGP verrà rinviato o addirittura cancellato una cosa è certa: non verrà disputato il 28 giugno. Il primo ministro olandese Mark Rutte, attraverso una conferenza stampa, ha annunciato il cancellamento di tutti i grandi eventi fino a settembre. Dunque, dopo i rinvii dei Gran Premi di Thailandia, Argentina, Texas, Jerez, Le Mans, Mugello e Catalunya, si va verso il rinvio anche per il GP d’Olanda.

Rimane ora da capire come verrà riorganizzato l’intero calendario della MotoGP. Dopo le recenti dichiarazioni di Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna, pare ormai chiaro che un’eventuale partenza della MotoGP non possa avvenire prima del mese di agosto. Quindi si potrebbe partire (il condizionale è d’obbligo) o in Austria o in Repubblica Ceca a Brno. Un altro importante aspetto per la ripartenza sono i GP a porte chiuse. Si valuta infatti uno show senza pubblico, con il solo personale strettamente necessario. Si attendono sviluppi.

LEGGI ANCHE: MOTOGP | UFFICIALE: RINVIATO ANCHE IL GP DI GERMANIA

Andrea Pinna

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.