E’ arrivata nella mattinata la comunicazione ufficiale della separazione a fine 2020 tra Andrea Dovizioso e Ducati. Le incognite sul futuro, alle quali non si sa ancora dare risposta, riguardano però entrambi. Nel frattempo, il nome di Jorge Lorenzo sembra nuovamente sulla bocca di tutti, nel paddock e fuori.

LA PARTITA DOVI – DUCATI

Poco prima dell’inizio delle qualifiche della classe minore a Spielberg, in Austria, il manager di Andrea Dovizioso, Simone Battistella ha annunciato ai microfoni di Sky la separazione a fine 2020 tra il pilota romagnolo e il team di Borgo Panigale. Le parti hanno confermato poi le decisione prese. L’avventura del forlivese terminerà a Portimao il 22 novembre, dopo ben otto anni, nell’ultimo Gran Premio della stagione. Ducati sembra esser stata anticipata da Dovizioso, che ha deciso di muovere le sue pedine prima del suo stesso team, diventando artefice del suo stesso destino. Ora ciò che resta da definire è il suo futuro oltre che presente. Stessa sorte spetta alla Ducati. La prima sella occupata nel 2021 è quella di Jack Miller, attuale pilota Pramac, ma senza Dovizioso la seconda sella è per adesso senza un proprietario.

L’IPOTESI LORENZO

Nel frattempo nel paddock, già da prima dell’ufficialità del divorzio con Dovizioso, si parlava di Jorge Lorenzo. Ducati aveva annunciato che avrebbe preso, e comunicato, la propria decisione per il 2021 dopo i due weekend di Spielberg e a saltar fuori è stato il nome del numero 99. Dopo il suo “addio” alle corse sul finale del 2019 ci sono state continue voci sul suo ritorno immediato in MotoGP. Adesso le voci si sono fatte ancor più solide e c’è chi parla anche di un’offerta pregressa mossa da DucatiLorenzo. Una proposta annuale con paga già definita, un ritorno che la Ducati sembrerebbe cercare dal termine dei loro rapporti nello stesso 2019. Jorge Lorenzo da parte sua non si è espresso in merito, lasciando queste “voci” come tali.

Nel frattempo non sono mancate le reazioni, soprattutto sui Social. Tra le più significative vi è senza dubbio quella di Casey Stoner, il quale ha espresso su Twitter il proprio pensiero sul tema. “Si tratta soltanto della mia personale opinione – ha scritto l’australiano – ma non credo che Ducati possa permettersi il lusso di rinunciare ad un pilota del calibro di Dovizioso. La differenza in pista la fanno i piloti, non la galleria del vento”.

LEGGI ANCHE: MOTOGP| PORTIMAO CHIUDERÀ LA STAGIONE 2020

Nicole Facelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.