MotoGP 2020 Pirro Puig Lorenzo 1
Alberto Puig sulla griglia di Misano insieme a Jorge Lorenzo. Tra lui e Pirro è nata una diatriba per le wild card

L’inattività ed alcune decisioni prese dal board della MotoGP, stanno certamente aiutando la nascita di alcune polemiche, non ultima quella tra Michele Pirro ed Alberto Puig sulle wild-card 2020. Il tester Ducati, deluso dell’impossibilità a partecipare alle gare del Motomondiale quest’anno, ha sottolineato eventuali motivazioni per quanto riguarda la decisione presa da Honda, ma al manager della casa alata queste dichiarazioni non sono andate giù.

POLEMICHE A PIOGGIA

La MotoGP non si muove ancora eppure fa notizia, anche se al momento solo polemiche come quella tra Lorenzo ed Agostini o la più recente tra Pirro e Puig tengono banco in questo 2020. Tra lo storico campione del mondo e il maiorchino la cosa verte molto sui risultati di JL99 tra Ducati e Honda, ma non ha valore nel campo tecnico e soprattutto dell’annata in corso. Molto diversa invece quella del manager Honda, che viene comunque additato di aver spinto la decisione in campo wild-card nella direzione preferita dalla casa alata per danneggiare Lorenzo e la Yamaha.

INTERVISTA CON STOCCATA

Le motivazioni sono presto dette; queste le parole di Michele Pirro: ”Non apriamo quest’argomento, perché sono molto deluso: prendere una decisione con così tanto anticipo secondo me non è corretto. – ha detto il tester Ducati sul tema wild-card in un’intervista a MotoSprint. “Non so se sia un modo per far pagare qualcosa a qualcuno, ma non credo sia giusto. Posso capire una decisione presa un mese prima, ma adesso non si sa ancora quando partirà il campionato e quante gare si faranno. Honda magari vuol far pagare a Lorenzo il fatto di essere andato in Yamaha. Ma io non sono Lorenzo, che ha guadagnato e può stare anche a casa, penso di poter dare ancora tanto alla MotoGP…”.

CONTRORISPOSTA

La risposta di Puig non si è fatta attendere a lungo, questa volta tramite un’intervista a Crash.net:  “Mi dispiace per i commenti di Pirro, sono decisamente inappropriati, non capisco da dove vengano. Honda, come tutti i costruttori che partecipano al Campionato Mondiale MotoGP, sta lavorando tantissimo in queste settimane per comprendere la flessibilità di questa stagione. Abbiamo avuto molti incontri per trovare un punto d’incontro fra tutti i costruttori. Non è facile, ci stiamo adattando tutti, dall’organizzazione ai team, dagli sponsor ai piloti, ovviamente. L’obiettivo è quello di ritornare a vivere il mondiale come lo conosciamo. Dispiace molto che qualcuno che appartiene ad un team ufficiale faccia questo tipo di affermazioni in una situazione così complicata e critica per tutti. Credo che Pirro debba saperlo, in Honda rispettiamo Lorenzo. Abbiamo concluso i rapporti con lui lo scorso anno in maniera rispettosa e gli auguriamo il meglio per il futuro”.

Leggi anche: MOTOGP ESPORT | JORGE LORENZO DEBUTTA NELLA VIRTUAL RACE DI SILVERSTONE

Alex Dibisceglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.