MotoGP | Petronas SRT svela le Yamaha 2021 di Valentino Rossi e Franco Morbidelli

Petronas SRT approccia il Mondiale MotoGP 2021 togliendo i veli sulle proprie Yamaha M1. Valentino Rossi torna in una squadra satellite dopo vent’anni, mentre Franco Morbidelli punta a prendere il posto di Joan Mir sul trono della Top Class.

La squadra capitanata da Razlan Razali e diretta tecnicamente da Johan Stigefelt porterà in pista due M1 non del tutto identiche: Valentino Rossi disporrà della stessa specifica usata da Fabio Quartararo e Maverick Viñales; Franco Morbidelli, invece, guiderà una M1 meno avanzata denominata Spec A. Guardando alle passate stagioni, salire in sella ad una Yamaha non aggiornata a livello della Factory non significa disporre di un pacchetto tecnico inferiore.

YAMAHA YZR M1 2021 | PETRONAS SRT

FRANCO MORBIDELLI: “CRESCERE ANCORA”

“Questo sarà il mio terzo anno con la squadra e molti sono i fattori che mi piacciono riguardo l’ambiente Yamaha Petronas SRT. La livrea 2021 è simile a quella degli anni passati ma il grande cambiamento si ritrova nel mio compagno di squadra. Mi aspetto e spero che quella in partenza sia una grande stagione per me e Valentino. C’è un rapporto forte e stretto che ci lega da anni e questo ci permetterà di imparare l’uno dall’altro. Il mio obiettivo è migliorare come persona, pilota e atleta. So che è dura e difficile siccome lo scorso anno siamo stati veloci ottenendo grandi risultati. Ciò nonostante, proveremo a migliorare rispetto al 2020. Questo è il mio obiettivo: crescere anno dopo anno”.

VALENTINO ROSSI: “SQUADRA MOTIVATA, OBIETTIVO VINCERE DELLE GARE”

“Sono veramente orgoglio di far parte del Petronas Yamaha SRT. Per me questa è una nuova sfida. La squadra è giovane, ma negli ultimi due anni si è dimostrata davvero competitiva. Inoltre sono felice di vedere la nuova moto, i colori sono spettacolari. I miei obiettivi per il 2021 sono essere competitivo, lottare per vincere delle gare e puntare ad una buona posizione nella classifica Piloti. Siamo tutti concentrati sui nostri obiettivi per fare il meglio possibile. Penso che con Franco formiamo una copia di piloti interessante visto che ci conosciamo davvero bene. L’intera squadra è molto motivata e darà il massimo per raggiungere i migliori risultati possibile a fine stagione. Siamo pronti a partire”.

RAZLAN RAZALI, TEAM PRINCIPAL SRT: “2020 STELLARE MA POSSIAMO MIGLIORARE”

“Guardiamo alla prossima stagione con il desiderio di dare a Franco e Valentino le migliori opportunità. Per il primo questa è un’opportunità fantastica di ottenere risultati ancora migliori rispetto ad un 2020 stellare. Per Valentino, invece, speriamo che la nuova squadra possa consentirgli di sfruttare talento ed esperienza. L’anno scorso è stato incredibile per noi, ma siamo sicuri che ci siano sempre delle aree in cui possiamo migliorare. Ci aspettiamo un’altra difficile battaglia in pista, perciò spingeremo per sostenere Franco e Valentino assicurandoci che dispongano di tutti gli strumenti giusti”.

JOHAN STIGEFELT, TEAM DIRECTOR SRT: “POTENZIALE ALTO IN OGNI CLASSE”

“Approcciamo il prossimo campionato orgogliosi di ciò che abbiamo ottenuto nei due anni passati ma anche con la consapevolezza che non possiamo fermarci. Abbiamo raggiunto grandi risultati in MotoGP, ma certamente non siamo stati perfetti e durante la Off-Season (pausa invernale) abbiamo individuato le zone sulle quali apportare dei miglioramenti. Guardando ai nostri piloti delle tre classi il potenziale è grande: le nostre aspettative sono più alte che mai, così come il potenziale. Il sogno è vincere in tutte le classi nello stesso fine settimana di gare; ciò significa chiedere molto, ma al tempo stesso credo non sia impossibile!”.

MOTO2 | CONFERMATI XAVI VIERGE E JAKE DIXON

Nel corso della presentazione anche i portacolori SRT della classe intermedia hanno parlato del campionato in partenza il 26-28 marzo. Xavi Vierge si è posto l’obiettivo di lottare per le posizioni più importanti sin da Losail, battagliando per il titolo fino alla fine. Lo spagnolo proverà a non commettere gli stessi errori del 2020, evitando infortuni ed incentrando la guida su calma e stabilità. Jake Dixon, vicino alla vittoria del GP di Francia lo scorso anno, vorrà dimostrarsi più consistente e nei primi round cercherà di capire l’effettivo valore in pista. Il britannico ha saltato le ultime gare del 2020 a causa della frattura del polso causata da un violento high-side sofferto durante le prove libere 1 del GP d’Europa.

MOTO3 | CONFERMATO MCPHEE, ARRIVA BINDER

Nella classe leggera la squadra malese prosegue con John McPhee, vincitore del GP di San Marino 2020. Lo scozzese sarà alla guida della Honda Petronas per il terzo anno consecutivo e, in base all’analisi della passata stagione, ha affermato di poter fare ancora meglio nel 2021.

Il secondo garage non ospiterà più Khairul Idham Pawi, ritiratosi dalle competizioni dopo anni difficili. Al suo posto arriva Darryn Binder, fratello minore di Brad. Il sudafricano si è finalmente sbloccato nel 2020 vincendo il Gran Premio della Catalunya e finendo la stagione con cinque Top10 consecutive. Lasciata CIP Green Power, Binder approccia la nuova squadra puntando a podi e piazzamenti regolari tra i primi cinque.

Matteo Pittaccio

Leggi anche: MotoGP | Pramac presenta la Ducati di Martin e Zarco

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.