Jorge Lorenzo in azione sulla Yamaha. Una scena che rivedremo nel corso dei test del 2020

La MotoGP una volta che ti entra nel sangue non ne esce più e Jorge Lorenzo ne è la prova lampante. Il pilota spagnolo, infatti, non è ancora uscito dal portone principale della rosa dei piloti ufficiali della categoria più importante delle gare motociclistiche che è già pronto al rientro.




Tuttavia questa volta Lorenzo andrà a ricoprire un ruolo nuovo, che sarà al contempo meno stressante e più impegnativo. Infatti la Yamaha ha annunciato di volerlo nel suo team nella veste di collaudatore per quanto riguarda la nuova stagione che sta per iniziare.

MotoGP e Jorge Lorenzo: a volte ritornano

Il forte legame sportivo che lega il trentaduenne iberico alla Yamaha sembra destinato a non spezzarsi mai. Lorenzo, infatti, ha vinto ben tre titoli mondiali in sella alla moto della casa di Iwata ed ora continuerà a correre anche sulla nuova moto del 2020 nei panni di tester al fianco dei due collaudatori Nakasuga e Nozane.

Le voci dicono che potrebbe iniziare a girare in pista già dai primi test in quel di Sepang che si terranno a febbraio ma niente gare. Infatti sembra che non ci siano a disposizione delle wild card nel corso di questa stagione e stando a questi patti non potremo rivedere Lorenzo in una tappa di Gran Premio ufficiale. Tuttavia, il corso della stagione è davvero lungo e siamo solo all’inizio e tutto può ancora evolvere.

Un collaudatore di fiducia

La presenza di Lorenzo all’interno del team giapponese sarà un grosso vantaggio per la Yamaha. Infatti il pilota è certamente preparato e potrà mettere a disposizione tutta la sua esperienza. Teniamo presente che avendo corso come “titolare”, lui conosce perfettamente ogni tracciato e ha corso proprio su quella moto, sapendo come è fatta e come reagisce. Il suo corpo sensibile sarà utile a riconoscere immediatamente i primi segnali positivi o negativi che siano, e raddrizzare il tiro per perfezionare una moto che ha alte possibilità di essere vincente. Dev’essere questo che aveva in mente Lin Jarvis. Il reclutamento del campione del mondo come collaudatore, infatti, è la ciliegina sulla torta del piano della Yamaha di un rafforzamento generale, in ottica delle tante novità tecniche in vista per questa stagione.

MotoGP | Ufficiale: Quartararo in Yamaha Factory dal 2021. Quale sarà il futuro di Rossi?

Silvia Giorgi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.