MotoGP Fabio Quartararo

Con la vittoria numero quattro al GP d’Olanda di MotoGP Fabio Quartararo cala il poker e prosegue la sua rincorsa verso il sogno iridato. Il francese della Yamaha sta attraversando un momento di grazia eppure non è stato tutto cosi semplice oggi per “El Diablo”.

E’ ancora una volta Fabio Quartararo a conquistare quindi la vittoria al GP d’Olanda di MotoGP, nonostante il compagno di squadra Maverick Vinales abbia provato ad avvicinarsi nel finale però senza successo. El Diablo dopo aver duellato nei primi giri con Pecco Bagnaia è riuscito a passare la Ducati ed a prendere il largo. Da quel momento in poi non c’e stato niente da fare per gli avversari con Quartararo che avendo acquisito un buon margine ha potuto gestire al meglio la gara e conquistare la sua quarta vittoria stagionale.

Quarta vittoria che gli permette di confermarsi in cima alla classifica Mondiale con 156 punti, ben 34 in più del secondo classificato Zarco. Ma non è stato tutto cosi semplice per Quartararo oggi visto che ha dovuto fare i conti ancora con qualche acciacco fisico. El Diablo infatti ha patito un dolore all’avambraccio per lo sforzo eccessivo dovuto ai cambi di direzione che la pista di Assen richiede. Dolore che secondo il francese non è riconducibile all’operazione per curare la sindrome compartimentale di qualche mese fa, ma piuttosto ad un affaticamento del tricipite che fortunatamente non lo ha condizionato per la vittoria finale.

LE DICHIARAZIONI DI QUARTARARO

Al termine del GP d’Olanda di MotoGP Fabio Quartararo ha mostrato tutta la sua soddisfazione nel parco chiuso esaltando anche la battaglia avuta con Bagnaia: “Con Pecco inizialmente è stata una bella lotta. È stato un bel momento perché era difficile sorpassarlo, anzi impossibile! A ogni giro provavo a stargli davanti, dopo sono riuscito a passare alla Curva 12, che è una curva dove mai avrei pensato che si potesse fare un sorpasso!”.

El Diablo prosegue ricordando che c’è ancora tanto margine per migliorare: “Alla fine è solo la mia terza stagione in MotoGP. Io ho detto sempre che in una stagione in questa categoria impari tantissimo e ogni volta che sono sulla moto imparo. Il 2020 è stato difficile per il campionato ma è stato positivo perché mi ha permesso di imparare e fare esperienza per il 2021. Ora quando sono sulla moto, anche dentro il team, mi sento veramente tranquillo, determinato. Prima di andare alle gare so cosa voglio fare. Oggi volevo la vittoria!”.

Dopo la bandiera a scacchi Quartararo per festeggiare è stato protagonista di un divertente siparietto. Il francese ha infatti simulando uno swing di Golf, ma senza grande successo: “Era la prima volta che giocavo sull’asfalto, non mi sentivo a mio agio (ride). Dopo vado a fare qualche swing e vi mando il video.

Interpellato sulla prossima gara in Austria tra cinque settimane però El Diablo non vuole ancora sentirne parlarne: “Per quanto riguarda l’Austria dopo la pausa, mancano ancora cinque settimane e non ci penso neanche. Ora vado a casa, vado a fare una bella cena con la famiglia e basta”.

Anche se la MotoGP e Fabio Quartararo vanno in vacanza noi dia LiveGP ci saremo a farvi compagnia per tutta l’estate. Restate sintonizzati sulle nostre pagine per tutte le notizie dal mondo delle due e delle quattro ruote.

Julian D’Agata

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.