MotoGP | GP Italia 2021: info e orari del Mugello
MotoGP | GP Italia 2021: info e orari del Mugello

Trascorse due settimane dall’emozionante round di Le Mans il Motomondiale torna finalmente al Mugello dopo il mancato appuntamento del 2020. La pista toscana ospita il Mondiale per la 72^ volta, accogliendo MotoGP, Moto2 e Moto3 in una miscela di sorprese altamente promettente. Si parte venerdì 28 maggio con le sessioni di prove libere per un programma che culmina con le gare delle tre classi, protagoniste dalle ore 11 di domenica 30. Il Mugello accoglie la MotoGP per la 31^ volta sotto la denominazione di Gran Premio d’Italia, evento purtroppo chiuso al pubblico a differenza dei due appuntamenti corsi a Misano nel settembre 2020.

MOTOGP | DAL 2017 AL 2019 DOMINIO DUCATI

Si giunge in Italia dopo le due vittorie consecutive di Jack Miller (Spagna-Francia) e l’Autodromo del Mugello, per layout e statistiche, sembra apparentemente dare ragione a Ducati. Le moto di Borgo Panigali, infatti, hanno occupato sempre il 1° posto dal 2017 al 2019, imponendosi con Andrea Dovizioso, Jorge Lorenzo e Danilo Petrucci, l’ultimo vincitore del GP d’Italia.

Alla vigilia del sesto round stagionale è Fabio Quartararo a guardare tutti dall’alto del 1° posto in classifica. Il francese di Yamaha, 3° a Le Mans, ha 80 punti all’attivo ed è seguito in scia da Francesco Bagnaia, impegnato nella ricerca della prima vittoria in carriera. Johann Zarco occupa la 3^ posizione a quota 68 mentre Miller ha totalizzato 64 punti dall’inizio dei campionato, 50 dei quali solo nelle ultime due gare. La Top 5 è chiusa da un incomprensibile Maverick Viñales, ultimamente troppo lontano dai valori prestazionali mostrati nel GP del Qatar.

MICHELE PIRRO AL POSTO DI MARTIN

Tra le novità annotiamo il ritorno di Michele Pirro nel Motomondiale, ovviamente con Ducati. Il vincitore di entrambi i round del CIV a Misano salirà in sella alla Desmosedici Pramac sostituendo Jorge Martín, ancora convalescente. Martín dovrebbe tornare in pista per il Gran Premio della Catalunya, in programma il 4-6 giugno.

Parlando di statistiche e prendendo come riferimento il 2002, primo anno della moderna Top Class, il più vincente al Mugello è Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha infilato ben 7 vittorie consecutive (2002-2008) e subito dietro di lui si piazza Jorge Lorenzo, a quota 6. Oltre a Rossi, altri due sono i piloti in attività ad aver ottenuto un successo nel GP d’Italia: Marc Márquez (2014) e Danilo Petrucci (2019).

MOTO2 | TUTTI A CACCIA DEL TEAM AJO

La settimana di pausa tra Le Mans ed il Mugello ha dato respiro ai piloti della classe di mezzo, impegnati in un campionato davvero tirato e tutto da capire. Anche in Moto2 c’è solo 1 punto a dividere il leader, Raúl Fernández (89) ed il primo inseguitore, Remy Gardner (88). Il primo, alla stagione d’esordio nella classe intermedia, ha già portato a casa due vittorie mentre il più esperto Gardner ha puntato sulla costanza. L’australiano, infatti, non ha ancora vinto un GP, ma sulle cinque gare svolte in ben quattro occasioni è riuscito a salire sul podio. Un confronto interno al team Ajo diviso tra la velocità di Fernández e la solidità di Gardner, gli unici due ad aver sempre chiuso ogni gara.

La doppietta Ajo a Le Mans, unita alle difficoltà di Bezzecchi a fine gara, alla caduta di Sam Lowes ed al doppio Long Lap Penalty comminato a Di Giannantonio, ha allungato la classifica. Marco Bezzecchi giunge al Mugello con 17 lunghezze di ritardo, Lowes è a -23 e Di Giannantonio di punti ne deve recuperare ben 29: in sintesi, nessun errore è ammesso per gli inseguitori della coppia gestita da Aki Ajo.

Dal 2010 al 2019 solamente due sono stati i piloti a vincere più edizioni: Andrea Iannone con Speed Up (2010-2012) ed Esteve Rabat (2014-2015). Memorabile il successo di Mattia Pasini nell’edizione 2017, quando il pilota Italtrans batté Thomas Lüthi ed Álex Márquez in volata bissando la vittoria in 250cc ottenuta nel 2009 dopo un epico duello con Marco Simoncelli.

MOTO3 | L’INARRESTABILE ACOSTA

A Le Mans non è arrivato un altro trionfo ma l’8° posto raggiunto dopo la partenza dalla 20^ casella e la scivolata alla curva Dunlop dimostra una tenacia ed una forza d’animo forse senza eguali. Pedro Acosta, debuttante del Team Ajo, arriva al Mugello con ben 103 punti all’attivo e 54 lunghezze di vantaggio su Sergio García, vincitore a Le Mans. Le cadute di Jaume Masiá, Darryn Binder, Andrea Migno e Niccolò Antonelli (gli avversari più temibili) hanno contribuito all’incremento di un vantaggio sempre più marcato, anche se l’appena 17enne Acosta continua a ripetere di non voler amministrare concentrando il lavoro sulle singole sessioni.

IL RITORNO DI VR46: SURRA E BARTOLINI WILD CARD 

Al Mugello la griglia di partenza della Moto3 sarà arricchita dal ritorno di VR46, squadra che porta in pista lo staff impegnato nel CIV. Saranno Elia Bartolini ed Alberto Surra a rappresentare i colori dell’Academy di Valentino Rossi, quest’anno non più presente nella classe leggera per le numerose risorse richieste dall’inedita avventura in MotoGP. Bartolini è al 1° posto nel CIV Moto3 grazie alle due vittorie ottenute al Mugello ed ai podi artigliati nel round di Misano (2°-3°) mentre Surra ha raccolto meno del comapgno di squadra ed occupa l’8^ piazza in classifica piloti.

Dal 2012 ad oggi la classe leggera ha regalato tre successi all’Italia, il primo dei quali ottenuto nel 2014 da Romano Fenati in sella alla KTM VR46. Tre anni dopo, domenica 4 giugno 2017, Andrea Migno ha vinto la sua prima e per ora unica gara in carriera, dando inizio alla trionfale domenica tricolore proseguita con i già citati trionfi di Pasini (Moto2) e Dovizioso (MotoGP). Il terzo successo appartiene a Tony Arbolino, vincitore nel 2019 con VNE Snipers.

Anche la spagna ha tre vittorie all’attivo ottenute da Maverick Viñales (2012), il compianto Luis Salom (2013) e Jorge Martín (2018). Per chiudere la parentesi statistiche ricordiamo che il team Ajo, il favorito viste le prestazioni di Acosta, ha già vinto in Moto3 nel 2015 con Miguel Oliveira e nel 2016 con Brad Binder.

GP ITALIA 2021: DIRETTA LIVEGP.IT

LiveGP.it sarà come sempre in prima linea per commentare in diretta il Gran Premio d’Italia sul canale YouTube e Facebook. La trasmissione andrà in onda alle 13:45 di domenica 30 maggio.

GP ITALIA 2021: ORARI DEL WEEKEND

L’intero fine settimana verrà trasmesso in diretta sull’app DAZN, sul canale 208 Sky Sport MotoGP ed in chiaro TV8. Ecco gli orari del sesto weekend di gara del Motomondiale 2021:

– Venerdì 14 maggio 2021

09:00 | Moto3 – Prove Libere 1
09:55 | MotoGP – Prove Libere 1
10:55 | Moto2 – Prove Libere 1
13:15 | Moto3 – Prove Libere 2
14:10 | MotoGP – Prove Libere 2
15:10 | Moto2 – Prove Libere 2

– Sabato 15 maggio 2021

09:00 | Moto3 – Prove Libere 3
09:55 | MotoGP – Prove Libere 3
10:55 | Moto2 – Prove Libere 3
12:35 | Moto3 – Qualifiche
13:30 | MotoGP – Prove Libere 4
14:10 | MotoGP – Qualifiche
15:10 | Moto2 – Qualifiche

– Domenica 16 maggio 2021

08:40 | Moto3 – Warm Up
09:10 | Moto2 – Warm Up
09:40 | MotoGP – Warm Up
11:00 | Moto3 – Gara [20 giri]12:20 | Moto2 – Gara [21 giri]14:00 | MotoGP – Gara [Diretta LiveGP – 23 giri]

Matteo Pittaccio

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.