Credits: MotoGP Website | Fabio Quartararo

La gara di MotoGP al GP di Gran Bretagna ha segnato una breve ma significante battuta di arresto per la lotta mondiale. I due maggiori contendenti Fabio Quartararo e Aleix Espargaró hanno avuto una gara più che difficile per motivi diversi. Intanto, Francesco Bagnaia con la vittoria si porta a -49.

UNA PENALITÀ RIDICOLA

Al Gran Premio d’Olanda la lotta tra i due contendenti all’iride MotoGP ha raggiunto l’apice in questa stagione. In un tentativo di sorpasso, Fabio Quartararo ha perso l’anteriore della sua M1 costringendo così anche l’Aprilia nel ghiaione. Il campione del mondo ha ripreso la via della pista nelle ultime posizioni, salvo poi fare un brutto highside qualche giro più tardi in uscita dalla stessa curva. Aleix Espargaró è rientrato in gara in 15^ posizione, salvo poi compiere una rimonta allucinante per conquistare un 4° posto insperato con un doppio sorpasso strappalacrime all’ultima chicane.

Ovviamente Quartararo, appena finita la corsa ad Assen, ha colto l’occasione per scusarsi con il rivale in campionato. Poche ore dopo il termine della corsa la Direzione Gara ha preso una decisione: Fabio Quartararo avrebbe dovuto scontare un Long Lap Penalty nella gara successiva, ovvero quella di Silverstone. La penalità è stata contestata dalla grossa maggioranza del paddock, ma la decisione è rimasta anche al rientro dalle vacanze.

L’INCIDENTE DI ESPARGARÓ NELLE FP4

Se quindi Espargaró è arrivato in Inghilterra con un vantaggio sul rivale, questo si è annullato nel turno di FP4. Lo spagnolo del team Aprilia è stato vittima di un violento highside (QUI il video) che, a primo impatto, ha messo in serio dubbio la partecipazione del catalano alla gara di domenica. Fortunatamente l’infortunio non è così grave da impedire la partecipazione di Espargaró alle qualifiche.

Nel corso del turno di prove cronometrate il primo pilota Aprilia è riuscito a piazzare la propria RS-GP in 6^ posizione. Solo dopo il turno di Warm Up Espargaró ha confermato la partecipazione al Gran Premio di questo pomeriggio. Per la gara Espargaró avrebbe dovuto prendere più antidolorifici e chiaramente sarebbe stata una gara in difesa.

I RUOLI SI INVERTONO

Se quindi ad inizio weekend della MotoGP al GP di Gran Bretagna era Aleix Espargaró con un chiaro vantaggio sul rivale, la situazione si è ribaltata. Ora è il francese ad avere un vantaggio sullo spagnolo, in quanto la tenuta fisica del #41 è tutta da scoprire nell’arco dei 20 giri a Silverstone.

LA GARA

Quartararo ha fatto una scelta di gomme atipica rispetto ai competitor delle prime file. Se tutti hanno preferito la gomma Hard al posteriore e una Medium all’anteriore (con alcuni piloti sulle Soft come Miller e Bastianini, ndr), il francese di Yamaha ha preferito una Soft davanti e una Medium dietro. La scelta è condivisa dal solo compagno di box Franco Morbidelli, il quale però milita nelle retrovie.

La gara parte nella speranza che Quartararo riesca ad andare in testa e prendere dello spazio per scontare il Long Lap Penalty senza perdere troppe posizioni. Purtroppo questo non succede ed il francese ha deciso di servire la propria penalità al 4° giro. Rispetto al proprio miglior 3° settore, Quartararo ha perso circa 1.4 secondi nel LLP. Dalla seconda posizione nella quale si trovava, la Yamaha di “El Diablo” è rientrata in gara in 5^ posizione. Il francese non ha avuto un ritmo superiore nel corso della gara e si è fatto superare prima da Viñales e poi da Martín. Negli ultimi giri di gara Quartararo è sceso ulteriormente nella classifica, non riuscendo a resistere agli attacchi di Bastianini e Oliveira.

La gara di Espargaró è stata decisamente più lineare rispetto all’avversario. L’Aprilia ha combattuto per buona parte della gara con la Suzuki di Joan Mir, caduto al 15° giro. Negli ultimi giri anche Espargaró è stato vittima delle progressioni di Bastianini e Oliveira.

CAMBIA POCO IN CLASSIFICA, MA ESPARGARÓ NE ESCE VINCITORE

Cambia relativamente poco in classifica: ora Quartararo ha 180 punti in classifica, 22 in più rispetto ai 158 di Espargaró. In termini di classifica, cambia ben poco visto che i due contendenti al mondiale hanno chiuso rispettivamente in 8^ e 9^ posizione la gara di MotoGP al GP di Gran Bretagna. Ad ogni modo, viste le condizioni fisiche, Espargaró perde solo una manciata di punti in un weekend condizionato dall’infortunio del sabato. Con la vittoria di oggi, Francesco Bagnaia sale a -49 nei confronti del pilota di Nizza, ma ancora troppo lontano per inserirsi nella lotta per il titolo.

Valentino Aggio

Leggi anche: MOTO2 | GP GRAN BRETAGNA: CAPOLAVORO AUGUSTO FERNÁNDEZ SU LÓPEZ, 6° VIETTI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.